QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 13° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
martedì 19 novembre 2019

Attualità mercoledì 25 aprile 2018 ore 19:10

Mille persone al corteo di Firenze Antifascista

foto Firenze Antifascista da Facebook

Il corteo ha sfilato da piazza Santo Spirito fino a piazza Tasso e ritorno: "Stamattina quattro arresti? L'antifascismo non si processa"



FIRENZE — Oltre mille persone hanno preso parte alla manifestazione organizzata in centro da Firenze Antifascista per celebrare il 25 aprile, la festa dela Liberazione.

Un lungo corteo è partito da piazza Santo Spirito, nel quartiere di San Frediano, il primo a essere liberato dalla Brigata Senigallia, e ha raggiunto piazza Tasso. Poi il ritorno in Santo Spirito per una cena e un concerto dei Malasuerte Firenze-sud.

"Questa giornata non rappresenta una ricorrenza ma un momento in cui possono essere protagoniste tutte le realtà sociali e politiche e tutti i singoli che in questa città fanno dell'antifascismo e dell'antirazzismo una pratica viva e quotidiana - hanno spiegato i promotori - Come antifascisti è l'occasione per ribadire il nostro legame con l'esempio che i partigiani ci hanno lasciato, quello delle classi popolari che scesero in battaglia per farla finita con il fascismo, lo sfruttamento, il razzismo e la guerra".

Prima che il corteo iniziasse a sfilare, un esponente di Firenze Antifascista ha commentato dal palco l'arresto di tre uomini e una donna dopo una carica della polizia avvenuta stamattina nelle vicinanze di piazza Santa Croce dove erano in corso le celebrazioni istituzionali del 25 aprile (vedi in home page oppure qui sotto l'articolo collegato).

"L'antifascismo non si processa - ha detto l'uomo dal palco - Ci dicono che i quattro fermati di questa mattina sono stati arrestati: è una chiara indicazione di come è la città, di come è gestita dal sindaco, dalle forze politiche e dalla questura".



Tag

Caso Cucchi, Gabrielli: «Chi ha offeso dovrebbe chiedere scusa»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Cronaca