Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:30 METEO:FIRENZE18°31°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
sabato 13 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Piero Angela, l'ultima volta in tv: «Io come la Regina Elisabetta: lavoro da 70 anni per la Rai»

Cronaca giovedì 12 luglio 2018 ore 15:20

Ladro e vandalo, le scorribande sono finite

I Carabinieri hanno fermato a San Casciano l'autore di numerosi danneggiamenti e furti ai danni delle auto parcheggiate nella zona del Galluzzo



FIRENZE — Da più di un mese flagellava con i suoi colpi le auto dei residenti della zona del Galluzzo ma alla fine i carabinieri sono riusciti a catturarlo: è finito così in manette Leonardo Masserini, 47 anni, fiorentino, pluripregiudicato, senza fissa dimora.

L'uomo, identificato da alcuni giorni, è stato riconosciuto e bloccato dai Carabinieri ieri pomeriggio a San Casciano in Val di Pesa. 

A partire dalla scorsa metà di giugno, nella zona del Galluzzo si erano verificati sia di notte che di giorno numerosi episodi di danneggiamento e furto ai danni di veicoli parcheggiati in strada. La dinamica era sempre la stessa: il malvivente infrangeva il vetro di un finestrino delle auto e poi portava via tutti gli oggetti lasciati all'interno dell'abitacolo, anche quelli di modestissimo valore.

Le indagini svolte dai carabinieri e le immagini registrate dalle telecamere di sorveglianza, oltre ad un'aumentata vigilanza da parte dei cittadini, hanno portato a identificare con assoluta certezza il responsabile dei furti, anche grazie ad un vistoso tatuaggio sul braccio. 

E così ieri mattina i militari della Stazione di Firenze Galluzzo hanno rintracciato in una strada di Chiesanuova, frazione di San Casciano Val di Pesa, lo scooter utilizzato da Messerini per compiere i furti e ben visibile in alcuni dei filmati consegnati dai cittadini ai carabinieri. Poi sempre altri militari hanno riconosciuto e fermato Masserini mentre percorreva a piedi una strada del centro del paese. 

Gli inquirenti sono riusciti a raccogliere elementi sufficienti per attribuirgli la responsabilità di almeno tre episodi delittuosi e l'uomo è finito in carcere dove si trova tuttora in attesadell’interrogatorio di garanzia.

Anche lo scooter utilizzato dall’arrestato per garantirsi la fuga subito dopo i furti, rubato lo scorso mese a Porta al Prato, è stato recuperato e restituito al legittimo proprietario.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Dopo settimane di siccità, caldo torrido e timidi accenni di precipitazioni, in serata sulla città si è scatenata la bufera annunciata
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Cronaca