QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 14° 
Domani 11°14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
sabato 29 febbraio 2020

Attualità martedì 29 settembre 2015 ore 13:23

Il racconto di chi è uscito dalla droga

VIDEO INSERIMENTO LAVORO DOPO ESSERE USCITI DALLA DROGA

In un video le storie di chi è riuscito a liberarsi dalla dipendenza e poi è tornato a lavorare integrandosi nuovamente nella società



FIRENZE — Rock in sottofondo e immagini di gente che lavora: il negozio di un parrucchiere, la tipografia, una ditta specializzata nell’allestimento di fiere, l’autofficina, il centro di assistenza e vendita computer, la cooperativa agricola. E poi le interviste ai titolari o ai responsabili di quelle imprese che, con il centro “Il Cannocchiale” dell’Azienda sanitaria di Firenze, danno l’opportunità, a persone con problemi di dipendenza da droghe o alcol che hanno finito per giocarsi il posto di lavoro e il ruolo sociale garantito da un’occupazione, di ricominciare, di mettersi alla prova, di accettare la sfida e tentare di vincerla.

È un video di 8 minuti, realizzato da questo Centro nato nel 1985 all’interno del Ser.t. di Sesto Fiorentino, il primo del dipartimento delle dipendenze della Asl 10 ad occuparsi di Inserimenti socio terapeutici che poi si sono diffusi anche in altre realtà della Toscana.

Mira a far conoscere questa attività dove la fiducia e la credibilità giocano un ruolo fondamentale e la possibilità di apprendere un mestiere, di impegnare mani e mente, di scoprire o riscoprire il sapore dell’autonomia e dell’in-dipendenza, danno un’altra chance. Una chance che lo scorso anno solo al centro “Il Cannocchiale” hanno colto in dodici e in circa 200 nei 30 anni di vita del Centro.

Nel 2014 sono state 188 le persone seguite dal Dipartimento delle dipendenze della Asl 10 che hanno seguito un programma di inserimento socio terapeutico: 122 a Firenze, 30 nella zona Nord Ovest, 22 nella Sud Est e 14 nel Mugello. Una attività che ha avuto un picco nel 2012 quando sono state ben 290 le persone che hanno fatto un’esperienza di riavvicinamento al lavoro per staccarsi da alcol, droga e altre dipendenze.

Il percorso di reinserimento, solitamente della durata di 6 o 12 mesi, è seguito da un operatore che mantiene il contatto con l’azienda. L’utente percepisce un gettone di rimborso da parte della Asl che copre anche l’assicurazione per RC e la posizione Inail per i rischi connessi all’attività, e nessun costo grava sull’azienda.

Alla realizzazione del video hanno collaborato le associazioni Arzach e Auser di Sesto Fiorentino e la fondazione Spazio Reale di Campi Bisenzio.



Tag

Zaia: «Grazie all'igiene dei veneti solo 116 positivi, i cinesi? Li abbiamo visti tutti mangiare i topi vivi»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cultura

Attualità