QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 12° 
Domani 9° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
domenica 08 dicembre 2019

Spettacoli venerdì 14 ottobre 2016 ore 18:00

I Medici, gigli rossi del Rinascimento

Servizio di Serena Margheri

In Palazzo Vecchio l'attesa fiction che racconta l'ascesa al potere della famiglia fiorentina. Sul red carpet Miriam Leone, Alessandro preziosi, Skin



FIRENZE — l tappeto rosso da Firenze non si toglie più: dopo la prima mondiale di Inferno arrivano I Medici, fiction Rai che racconta l'ascesa al potere della famiglia fiorentina e la lotta tra i figli di Giovanni De Medici, Cosimo e Lorenzo. In un salone dei cinquecento a Palazzo Vecchio i gigli rossi hanno fatto da cornice alla presentazione della prima puntata con gli attori della serie, Miriam Leone, Alessandro Preziosi, Skin che interpete della siglia della serie. Assenti Dustin Hoffman, che interpreta Giovanni de Medici e il protagonista delle serie Richard Madden, Cosimo de Medici, noto per aver interpretato Robb Stark nel trono di spade.

Dal palco il creatore della fiction Frank Spotniz, ha ammesso che prima di buttarsi nella serie non conosceva la storia dei Medici: “Non sapevo niente della storia dei Medici ma più mi addentravo nella storia di questa famiglia e più mi affascinava, soprattutto per il mecenatismo e l'arte e mi sono reso conto che con loro è nato il mondo moderno come lo conosciamo oggi, perché loro hanno dato opportunità alla gente comune, alla classe media."

Presente la cantante Skin interprete del brano "Renaissance" sigla della serie, una sfida, ha detto la rockstar, mettere insieme una storia antica con una musica contemporanea: "Una sfida che andava vinta, nella consapevolezza che il Rinascimento non è solo storia passata ma ancora presente, che ha ancora una sua influenza nel mondo grazie ai capolavori della pittura e della scultura". "Il Rinascimento parla anche a noi oggi - ha aggiunto Skin, l'ex leader della band Skunk Anansie - con la sua bellezza, la sua arte, la sua creatività. Il Rinascimento è per questo nostro contemporaneo".

L’attesa fiction prodotta dalla Rai e da Lux Vide andrà in onda da martedì 18 ottobre in prima serata su Rai 1.

Presente Antonio Campo Dall'Orto, direttore generale della Rai. "La Raivuole tornare ad essere parte del mondo del racconto televisivo a livello internazionale", ha detto Dall'Orto. E la scelta simbolica di raccontare la famiglia fiorentina che creò il Rinascimento non è casuale. "L'Italia ha influito qualche secolo fa sul mondo con la famiglia Medici - ha ricordato il dg della Rai - e noi oggi raccontiamo quell'influenza. E lo facciamo proprio oggi in cui in alcuni casi il mondo sembra chiudersi su se stesso, come pare da alcuni segnali, basti pensare a Brexit. Eppure sempre oggi vediamo come il racconto condiviso, attraverso la fiction televisiva e il cinema, sia un palcoscenico unico ed attraente per il mondo intero. Noi vogliamo essere protagonisti su questo palcoscenico unendo investimenti, talenti e racconto, mostrando il meglio dell'Italia televisiva. La Rai può fare molto in questa direzione".



Tag

Manovra, Boschi: «Lavoreremo per eliminare del tutto sugar tax»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità