Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:54 METEO:FIRENZE16°32°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
sabato 12 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Europei 2021, Mancini: «Noi favoriti? Mancano solo sei partite, è ancora lunga»

Attualità sabato 09 novembre 2019 ore 12:00

Fusione fra Artigiancredito e Unifidi

Dalla fusione fra il consorzio toscano e quello emiliano-romagnolo è nato il più grande consorzio Fidi in funzione in Italia. Sede legale a Firenze



FIRENZE — Un’aggregazione per continuare ad operare sul mercato e formare, in questo modo, il più grande consorzio fidi italiano. Lo scorso 5 novembre è arrivato il via libera definitivo alla fusione per incorporazione in Artigiancredito Toscano di Unidifi Emilia Romagna, dando seguito a quanto le assemblee straordinarie dei soci dei due consorzi avevano già approvato lo scorso 3 settembre. 

Nasce quindi un nuovo soggetto ci si colloca al vertice dei Consorzi Fidi vigilati, nel nostro Paese. La nuova realtà, denominata “Artigiancredito - Consorzio Fidi della piccola e Media Impresa”, è già operativa e può contare su circa 113mila imprese associate e 1,2 miliardi di garanzie in essere, oltre ad un capitale primario di classe 1 di 103,8 milioni di euro. Il Cet1 si attesta invece al 15,86%, mentre il capital ratio al 16,50%.

La sede legale e la direzione generale del nuovo soggetto si trova a Firenze, mentre a Bologna è stata istituita una sede secondaria con prevalente funzione commerciale, volta a salvaguardare e sviluppare il rapporto con le imprese del territorio emiliano romagnolo.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il mezzo fermato stamani dalla Municipale è risultato privo di assicurazione, ma negli ultimi giorni sono stati 15 tra navette e risciò multati
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità