Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:FIRENZE20°34°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
venerdì 12 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Quando Calenda diceva: «Non farò politica con Renzi, l'ho detto 6 mila volte. Mi fa orrore»

Attualità giovedì 24 febbraio 2022 ore 14:15

La MetroCittà abbraccia l'Ucraina

Kiev
Kiev

Presidi e manifestazioni si moltiplicano dopo l'invasione del territorio ucraino da parte della Russia. Nel Fiorentino vivono 2.330 ucraini



FIRENZE — Stasera dalle 19 il presidio a Scandicci. Poco prima, alle 18, a Sesto Fiorentino. Sabato mattina, poi, sul ponte Santa Trinita a Firenze nuova manifestazione. E in queste ore si moltiplicano iniziative organizzate o appelli spontanei che uniscono cittadini e istituzioni nel "no alla guerra". Così l'intera area metropolitana di Firenze abbraccia l'Ucraina dopo l'invasione avvenuta nella notte da parte delle truppe russe.

Alle 19 di oggi, si diceva, il presidio in piazza della Resistenza a Scandicci aggregherà tutti i sindaci della Città Metropolitana, a partire dal primo cittadino di Firenze Dario Nardella. Saranno presenti il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani e il presidente di Anci Toscana Matteo Biffoni, sindaco di Prato. 

Vi aderisce la Cna fiorentina che presenzierà col suo presidente metropolitano Giacomo Cioni e col suo omologo a Scandicci Simone Balducci. E adesione giunge anche dal Collegio dei Geometri della provincia di Firenze, che annuncia la presenza a Scandicci con alcuni dei suoi consiglieri.

"Nei nostri territori vivono più di 2.330 ucraini, più di 800 russi e di 100 bielorussi. Vivono con noi - ricordano i sindaci nel loro appello - molti e molte di loro aiutano i nostri anziani, altri si sono inseriti in tante altre attività delle nostre comunità. Facciamo nostra la loro angoscia e chiediamo a tutti di non credere alla presunta forza risolutiva della guerra".

Presidio anche a Sesto Fiorentino, alle 18 in piazza Vittorio Veneto, promossa dall'amministrazione comunale su sollecitazione della comunità locale insieme con il Comitato Sesto Pacifista Solidale.

Ancora, in occasione della mobilitazione nazionale di sabato prossimo 26 Febbraio un presidio si terrà anche a Firenze, dalle 10 sul ponte Santa Trinita. I consiglieri comunali fiorentini Dmitrij Palagi e Antonella Bundu (Sinistra Progetto Comune) annunciano la loro adesione.

Intanto da stasera in piazza della Signoria la fontana del Nettuno verrà illuminata nei colori della bandiera ucraina: azzurro e giallo. Le porte storiche a loro volta richiameranno alternativamente gli stessi colori: San Niccolò, San Gallo e Porta Romana saranno illuminate di azzurro, mentre Santa Croce, Porta al Prato e San Frediano si tingeranno di giallo. Il sindaco Nardella, che oggi con l'assessore al welfare Sara Funaro ha ricevuto sotto a Palazzo Vecchio una delegazione di cittadini ucraini, ha attivato una email per l'emergenza: è emergenzaucraina@comune.fi.it.

Su Palazzo Medici Riccardi, sede della MetroCittà in via Cavour a Firenze, è stata esposta la bandiera della pace: "Sono ore di angoscia per l'Ucraina. Anche piccoli segni sono importanti per dire no a questa violenza, alla guerra".

Da Empoli il sindaco Brenda Barnini afferma: "Dobbiamo dire con chiarezza che il nostro continente è contro ogni forma di aggressione e violenza. Ho appeso la bandiera della pace alla finestra dell’ufficio del sindaco".

Per domenica 27 Febbraio, poi, a partire dalle 18 una fiaccolata per la pace e per chiedere lo stop immediato dell’intervento militare russo in Ucraina si svolgerà a Bagno a Ripoli, organizzata dal Comune. Partirà dal municipio in piazza della Vittoria, illuminato con i colori della pace, e si sposterà in piazza della Pace con un breve percorso nel cuore della frazione capoluogo. Accanto al sindaco Francesco Casini e alla giunta comunale, saranno presenti i rappresentanti del Consiglio comunale e della Commissione Pace e Diritti. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'incendio è divampato a metà mattina innescando l'intervento in forze da parte dei vigili del fuoco con più squadre ed automezzi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca