Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:30 METEO:FIRENZE10°21°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
domenica 17 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Proseguono gli abbattimenti sulla A24, nel tratto Roma-L'Aquila: demolito anche il viadotto Le Pastena

Attualità sabato 18 settembre 2021 ore 13:49

Tutti pazzi per le api e il miele di San Miniato

Spopola il post dell'Abate Bernardo. Fino a 45 chilogrammi di miele, tanto potranno produrre le 90mila api in alta stagione sul colle di San Miniato



FIRENZE — Le api si sono stabilite a San Miniato al Monte, sulla collina panoramica affacciata su Firenze.

"Sono così felice del nostro primo alveare a San Miniato al Monte. Che presto sia ottimo miele per voi!" sono le parole usate dall'Abate di San Miniato al Monte, padre Bernardo che ha accolto gli apiari.

Padre Bernardo è un trascinatore anche sui social network dove con le immagini delle api ha raccolto in poche ore centinaia di reazioni e commenti entusiasti alla notizia. 

Gli apiari di San Miniato sono realizzati con Lady Ripple nell’ambito del progetto ‘Bee the Ripple’, in collaborazione con l’azienda agricola Fior da Fiore Apicoltura Biologica e il coinvolgimento di artigiani locali nella costruzione degli alveari. Ogni alveare avrà inizialmente una famiglia di api compresa tra 15mila e 20mila esemplari, che potranno diventare 90mila in alta stagione per arrivare a produrre fino a 40-45 chili di miele.

“Andiamo avanti con le iniziative per contribuire a combattere la scomparsa delle api - ha commentato l’assessore all'Ambiente del Comune di Firenze, Cecilia Del Re -, fortemente colpite dai cambiamenti climatici, e tutelare così la biodiversità. Gli apiari installati a San Miniato rappresentano un ulteriore elemento in questo percorso e potranno contribuire a diffondere un messaggio di coinvolgimento e responsabilizzazione dei cittadini su un tema di grande rilevanza non solo per il settore dell’apicoltura e per le attività connesse, ma per tutta la comunità e l’ambiente”. 

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Due gli agenti feriti la scorsa notte negli scontri con un gruppo di giovani tra cui minorenni. Usciti da un locale avevano preso a calci una vetrina
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nausica Manzi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS