Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:30 METEO:FIRENZE13°23°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
giovedì 23 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Lo «spoiler» di Emis Killa in un video sui social network: in arrivo un nuovo brano con Fedez

Attualità martedì 18 aprile 2023 ore 11:38

Tram, sopra o sotto ma il problema resta al centro

Tutto previsto ma rimandato, si potrebbe riassumere così la vicenda del nodo creato nel centro storico di Firenze con la chiusura di piazza Duomo



FIRENZE — Sotto o sopra la città, ma il grande problema resta al centro di Firenze dove il tram non arriva e non sarebbe così grave se Firenze non fosse così piccola per un mezzo di trasporto come una tramvia.

Nell'arco di un mese dal licenziamento di Cecilia Del Re il caso non si è chiuso con un botta e risposta tra sindaco e assessore ma è arrivato fino al tavolo della Presidenza della Regione Toscana

Il centro storico è isolato dal sistema tranviario che conta già ponti, viadotti e sottopassi, un tunnel in un palazzo e presto altri ponti e sottopassi che rivoluzionano interi quartieri per poi arrestarsi come un treno su un binario morto. Interruptus.

Stavolta a suonare il pulsante per prendere la parola è stato il presidente della Regione Toscana con una intervista rilasciata a Il Tirreno nella quale propone il sottoattraversamento del centro con una fermata in piazza della Repubblica. La dichiarazione del Governatore e storico assessore comunale fiorentino, arriva dopo le parole dell'assessore all'Ambiente Andrea Giorgio che era tornato sul caso a pochi giorni dal defenestramento dell'assessore all'Urbanistica Cecilia Del Re, rea di avere proposto il passaggio del tram dal Duomo per chiudere il cerchio e completare la rete del trasporto su ferro.

"Piccola" un termine difficile da digerire per i fiorentini ma non lo è più se si guarda alla Città metropolitana con capolinea da Scandicci a Bagno a Ripoli, da Campi Bisenzio a Sesto Fiorentino ma si arriva solo fino a Santa Maria Novella oppure, prendendola larga, fino a San Marco passando per via Cavour, che prima del 1870 si chiamava proprio via Larga.

Alle soglie del nuovo millennio si parlava già di sottoattraversamento del centro di Firenze con una metropolitana da due fermate: in piazza della Repubblica e piazza Santa Croce. Firenze è ferma lì, da 30 anni.

Come avevamo anticipato all'indomani del casus Del Re e dopo le dichiarazioni dell'assessore all'Ambiente, il problema resta attuale e per quanto lo si spinga sotto al tappeto rimane il cruccio delle cose lasciate a metà, di un lavoro incompleto che rischia di diventare una eredità per le nuove generazioni di fiorentini che saranno chiamati a decidere cosa fare del tram.

Fare 4 Linee del tram che dalla periferia convergono tutte sulla stazione centrale ma non arrivano in centro storico sarebbe come attendere 40 anni per realizzare una Stazione dell'Alta Velocità ferroviaria, arrivare a 500 metri da Santa Maria Novella e doversi inventare un altro mezzo di trasporto per collegare tra loro le due stazioni. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno