Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:29 METEO:FIRENZE16°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
mercoledì 21 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
L’elicottero perde il carico sopra una pista da sci ad Aprica: sciatori sfiorati per un soffio

Attualità sabato 12 novembre 2016 ore 11:56

"Sull'inceneritore il Tar non è da interpretare"

Le Mamme No inceneritore rientrano nell'agone dopo lo stop alla costruzione dell'impianto: "Il tribunale non ha approvato la sede di Case Passerini"



FIRENZE — La sentenza che pochi giorni fa ha decretato lo stop alla costruzione del nuovo termovalorizzatore di Case Passerini ha già scatenato reazioni e contromosse. Qthermo, la società incaricata di costruire l'impianto, ha annunciato ricorso al Consiglio di Stato sui due punti contestati dal tribunale amministrativo, cioè il mancato coinvolgimento del Comune di Sesto nella pianificazione e la mancata realizzazione del bosco come opera di compensazione. 

Le Mamme No inceneritore, che si battono contro la realizzazione dell'impianto, hanno subito fatto sentire la loro voce. Il Tar "non ha il compito e la responsabilità di entrare nel merito delle questioni, ma solo diaccettare o respingere i ricorsi valutando la correttezza procedurale, non entrando nel merito delle scelte", ha detto il comitato in una nota. 

"Amministratori pubblici, Qthermo e Cispel -  spiegano le Mamme - si sono prodigati a leggere e interpretare la sentenzaœ del Tar sull'inceneritore di Case Passerini a Sesto Fiorentino ovviamente con l'intento di sminuirla o addirittura, con molta creatività, di prenderla come certificazione del loro buon operato". 

Ma, aggiungono le "mamme", il Tar "non ha detto che è giusto costruire l'inceneritore o che non inquina, né tantomeno ha approvato la sua localizzazione a case Passerini, questo perché, semplicemente, non poteva farlo. La decisione della localizzazione infatti era già stata stabilita nel lontano 2005 in sede di Valutazione di impatto sanitario (Vis e confermata nel 2012 in sede di Piano Interprovinciale dei Rifiuti".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
E' di 5 vittime e 3 feriti il bilancio definitivo della tragedia. Minuto di silenzio a Camera e Senato. Le condizioni dei feriti. Domani lo sciopero
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità