comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 16° 
Domani 10° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
lunedì 30 marzo 2020
corriere tv
Coronavirus, le possibili tappe della (lenta) ripresa dopo la crisi

Attualità lunedì 15 luglio 2019 ore 17:26

Segnali illegali in Ztl, ma hanno ridotto le multe

Il consigliere comunale che li ha fatti installare sulle strade di Firenze difende i semafori che il Ministero dei trasporti ha dichiarato fuorilegge



FIRENZE — Una circolare del Ministero dei Trasporti non autorizza più i cosiddetti “semaforini”, i display luminosi rosso e verde, con messaggio variabile, collocati all'ingresso dei varchi telematici perché non previsti dal Codice della Strada. Secondo il consigliere comunale di Firenze, Jacopo Cellai, che in passato si era battuto per installare i dispositivi, lo strumento è stato utile per chiarire le aperture e chiusure del varco e limitare le contravvenzioni e per questo chiede al Comune di Firenze come mai Palazzo Vecchio non abbia proposto controdeduzioni sulla decisione ministeriale.

L'esponente di Forza Italia ha spiegato in Consiglio comunale “Il Comune di Firenze non ha prodotto contro osservazioni e non ha prodotto ricorsi, una mancanza di opposizione che lo vedrà costretto, entro fine anno, a sostituire uno strumento che, invece, funziona. Nel 2010, prima dell'avvento dei display luminosi voluti fortissimamente dal sottoscritto che ne propose l'installazione con mozione approvata dal Consiglio comunale - ha ricordato il Capogruppo Jacopo Cellai nel corso di un question time al quale ha risposto l'assessore Stefano Giorgetti - le multe in questa città erano 255.000. Siamo passati nel 2018 a 159.000".

Cellai ha domandato "Che senso ha rimuovere i “semaforini” con un costo previsto, solo a Firenze, di 120.000 euro? Perché il Ministero dei Trasporti si sveglia oggi dichiarando “abusivi” i display? Perché il Comune non ha fatto alcuna opposizione al provvedimento del Ministero dei trasporti? Si parla di sostituirli con pannelli luminosi di un metro per 60 centimetri perché non consoni al Codice della Strada, eppure sono durati ed hanno funzionato per 7 anni ed hanno reso un servizio alla città ed alla tutela della Ztl e mi sono già attivato a Roma, attraverso l'onorevole Mugnai e gli altri parlamentari di Forza Italia per una modifica al Codice della Strada”.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Lavoro

Sport