Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:50 METEO:FIRENZE22°35°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
venerdì 30 luglio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Scherma, Di Francisca: «Errigo emotiva». Velasco: «Dichiarazioni disgustose»

Attualità giovedì 03 giugno 2021 ore 18:26

Segnalazioni rapide per salvare i dati sensibili

La polizia postale e delle Comunicazioni per la Toscana e Sesa S.p.A. hanno sottoscritto un protocollo di collaborazione per salvare i dati sensibili



FIRENZE — Questa mattina davanti al questore di Firenze Filippo Santarelli, è stato sottoscritto un protocollo di intesa dal dirigente del compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni per la Toscana Alessandra Belardini e lo Chief Executive Officier di Sesa Alessandro Fabbroni.

Il protocollo ha l’obiettivo di condividere e analizzare informazioni in grado di prevenire e contrastare attacchi o danneggiamenti alle infrastrutture della società. Il rapporto collaborativo tra la Polizia Postale e delle Comunicazioni per la Toscana SESA s.p.a. si sostanzierà nello scambio non solo di informazioni, ma anche di segnalazioni ed è improntato sulla collaborazione allo scopo di affrontare situazioni di emergenza che possano creare minacce, vulnerabilità o incidenti in grado di danneggiare la regolarità dei servizi di telecomunicazione.

“La tutela dei sistemi informatici rappresenta ormai un elemento centrale che implementa la concezione della sicurezza moderna e che ha conseguenze dirette sul meccanismo di funzionamento dei servizi a fondamento della società tutta - ha detto il questore di Firenze – Il cyber crime è un nemico invisibile, ma altamente insidioso che non deve essere sottovalutato e la collaborazione tra pubblico e privato rappresenta uno schema vincente per poter prevenire ed affrontare i momenti di crisi”.

“Il partenariato pubblico/privato è uno strumento indispensabile anche e soprattutto nel mondo della comunicazione digitale. Lo scambio circolare di informazioni sensibili rende altamente efficace la strategia di contrasto al cybercrime e crea una sinergia eccezionale tra tutte le forze in campo”, ha affermato Belardini.

“L’integrità dei dati e delle infrastrutture digitali è uno dei cardini su cui si basa la nostra società. Per questo la lotta al cybercrime è un impegno primario per il Gruppo Sesa a garanzia della tutela del nostro patrimonio informatico e di quello dei nostri clienti in coerenza con il nostro obiettivo di responsabilità sociale” ha infine concluso Fabbroni.

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il corpo ormai senza vita rinvenuto la notte scorsa nei pressi degli orti sociali è di un uomo che era privo di documenti. Indaga la polizia
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità