Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:FIRENZE24°37°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
domenica 21 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Pecco Bagnaia sposa Domizia, le nozze a Pesaro con tanti amici vip
Pecco Bagnaia sposa Domizia, le nozze a Pesaro con tanti amici vip

Attualità lunedì 06 marzo 2023 ore 12:40

Passaggio di consegne al comando dell'Arma

Il generale Pietro Oresta subentra al generale Maurizio Stefanizzi. La cerimonia alla Scuola Marescialli e Brigadieri dei Carabinieri di Firenze



FIRENZE — Nella caserma intitolata al Maresciallo Maggiore Felice Maritano, Scuola Marescialli e Brigadieri dei Carabinieri, si è tenuta la solenne cerimonia del cambio del Comandante.

Presenti il comandante delle Scuole dell’Arma, Giuseppe Governale, il generale in congedo Tullio Del Sette, già Comandante Generale dell’Arma, dei precedenti Comandanti dell’Istituto, Gianfranco Cavallo e in congedo Sergio Visone, nonché dei responsabili delle altre strutture addestrative si è celebrato il passaggio di consegne tra il Comandante uscente, generale Maurizio Stefanizzi, destinato al comando dell’Interregionale Vittorio Veneto in Padova, ed il subentrante, generale Pietro Oresta, Capo del V Reparto del Comando Generale di Roma. 

I rappresentanti dell’Arma territoriale e forestale, i vertici delle altre Forze di Polizia e gli organi della magistratura locale, il Maresciallo Giuseppe Giangrande, decorato con Medaglia d’Oro al Valor civile, i membri dell’Associazione Nazionale Carabinieri, dell’Associazione Nazionale Forestali in congedo, delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma e dell’ONAOMAC, hanno presenziato ad un momento particolarmente importante per la vita della Scuola, costituito dal passaggio del testimone al vertice.

Il Generale Stefanizzi, in un discorso carico di emozione tenuto davanti al Reggimento di Formazione composto dalla Fanfara e dagli Allievi dei tre Battaglioni, ha salutato la Bandiera d’Istituto ed ha ringraziato tutti gli Enti che maggiormente hanno condiviso e condividono il percorso di formazione dei giovani Marescialli: l’Università innanzitutto, seguita dal sindaco di Firenze, dalla Regione e dal Provveditorato alle Opere Pubbliche. Un ringraziamento esteso, poi, a tutte le articolazioni interne ed agli Allievi, veri protagonisti dell’Istituto fiorentino e risorsa imprescindibile per il futuro dell’Arma e della Nazione. A seguire, il discorso di insediamento del nuovo comandante


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno