Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:50 METEO:FIRENZE22°36°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
mercoledì 28 luglio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Mattarella: «Il vaccino è un dovere morale e civico»

Attualità giovedì 12 settembre 2019 ore 19:05

Rari, ultima bracciata per risolvere il rebus

La sopravvivenza dell'impianto è nelle mani dei tecnici, resta sul tavolo il progetto comunale del 2018 sostenuto dalla legislazione regionale



FIRENZE — Il tentativo di salvaguardare lo storico impianto sportivo della Rari Nantes è in corso nelle stanze istituzionali e per la prossima settimana è previsto un incontro che potrebbe chiarire il futuro della struttura (vedere articoli collegati). I locali oggetto dello sgombero intimato a luglio dalla Regione Toscana sono stati liberati, nel frattempo è andata in scena una corsa contro il tempo per risolvere l'intoppo burocratico e procedere con il risanamento della riva sinistra.

La consigliera regionale del Pd Elisabetta Meucci, contattata da QUInews Firenze, ha spiegato: "Lo sgombero degli spazi indicati nella sentenza è già stato effettuato e quindi si procede nell'attuazione del progetto reso possibile dalla legge regionale con atti concordati fra regione e comune. L'obiettivo è la riqualificazione dell'impianto storico".

Dalle parti della Rari intanto il presidente Andrea Pieri, ancora convalescente dopo un grave incidente, si dice fiducioso. La direzione spiega di aver rispettato i tempi indicati dalla missiva che aveva creato scompiglio a bordo piscina con la liberazione dei locali incriminati che sono stati messi nella disponibilità delle istituzioni. Una fiducia, quella di Pieri, fondata sui numerosi incontri realizzati tra Comune di Firenze e Regione Toscana. All'atto pratico non ci sarebbero atti pubblici, niente di scritto, così come nessuna proroga o avviso di inizio lavori sono pervenuti in sede. A far propendere per il buon esito del tavolo interistituzionale è la presenza in agenda di un incontro fissato per la prossima settimana al quale sarà presente anche l'assessore comunale allo sport, Cosimo Guccione, e potrebbe essere l'occasione per chiarire gli aspetti dell'atteso cronoprogramma sulle opere di risanamento.

Il progetto presentato nel 2018. Per i locali in uso alla Rari Nantes Florentia è previsto il mantenimento e la manutenzione della palazzina spogliatoi, della piscina e delle terrazze fondate su pali, la demolizione e ricostruzione del locale centrale termica; la demolizione e ricostruzione dei locali uffici e bar posti sopra il livello terrazza, con la collocazione delle nuove porzioni edificate sulla fascia di proprietà comunale; la demolizione dell’attuale copertura copri-scopri della piscina in struttura metallica con telo sovrastante e sostituzione con copertura telescopica in alluminio e vetro. È prevista inoltre una modifica dell’opera idraulica di contenimento classificata, nelle zone non interessate dalla presenza di edifici, con ricostruzione di un muro di altezza 1,10 metri e creazione di varchi di accesso con cancello di tenuta a chiusura idraulica.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'anziana signora ha chiamato la centrale operativa dicendosi sola in casa, così una pattuglia è andata a trovarla e hanno fatto merenda insieme
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità