Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:32 METEO:FIRENZE23°42°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
lunedì 27 giugno 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Del Vecchio: «Quei miei sette anni in collegio»

Cronaca mercoledì 29 novembre 2017 ore 14:02

Pupi Avati alla sbarra per un pugno di fotogrammi

Il regista Pupi Avati

Il noto regista è imputato a Firenze con il fratello e il figlio per aver usato 21 secondi girati da una regista fiorentina in 'Un ragazzo d'oro'



FIRENZE — Nel processo, come riporta il quotidiano 'La Repubblica', Pupi Avati insieme al fratello Antonio e al figlio Tommaso sono accusati di diffamazione e violazione della legge sul diritto d'autore

Secondo l'accusa gli spezzoni utilizzati hanno una durata molto limitata ma sono ben riconoscibili e la regista fiorentina che li ha girati, Tessa Bernardi, non ha mai dato l'autorizzazione a usarli. Si tratta in tutto di ventuno secondi che sarebbe stati inseriti nel film 'Un ragazzo d'oro' che ha ottenuto poi importanti riconoscimenti a livello internazionale. 

All'origine dell'accusa di diffamazione ci sarebbe invece il presunto giudizio negativo che Pupi Avati avrebbe dato del film realizzato dalla stessa regista, che si è costituita parte civile nel processo la cui prossima udienza è stata fissata il 20 marzo del prossimo anno. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'incendio sull'autovettura è divampato lungo la superstrada Firenze Pisa Livorno. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco da Firenze
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità