Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:11 METEO:FIRENZE11°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
mercoledì 01 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Letta «Queen maker» scopre le carte: ecco chi è il primo identikit del Pd per la corsa al Colle

Attualità venerdì 15 ottobre 2021 ore 08:38

A nuoto "Una vasca per la Sla"

persona che nuota

Fra un mese per 24 ore si scandiranno bracciate a sostegno dei malati e dei loro familiari nella maratona acquatica organizzata da Aisla



FIRENZE / PRATO — Torna fra un mese la maratona di nuoto di 24 ore di Aisla Firenze che quest’anno, per la prima volta, si svolgerà non solo a Firenze ma anche a Prato. In contemporanea, alla piscina di San Marcellino di Firenze (via Chiantigiana, 28) e alla piscina Mezzana di Prato (via Sant’Andrea a Tontoli, 20) dalle 13 di sabato 13 Novembre alle 13 della domenica tanti appassionati e sostenitori di Aisla si danno appuntamento in vasca. 

Una nuotata da forte valore simbolico per la causa di Aisla Firenze e a sostegno dei servizi alle persone con Sla e ai familiari caregiver. L’evento raggiunge quest’anno la settima edizione: fino ad oggi si è svolto sempre a Firenze e provincia e originariamente nel mese di Marzo, è andato in scena anche l’anno scorso seppur con una variazione di mesi a causa dell’emergenza. 

Grande soddisfazione per Barbara Gonella, Presidente di Aisla Firenze, la sezione fiorentina di Aisla Onlus che quest’anno ha compiuto 10 anni di attività. “Siamo particolarmente felici – sottolinea – perché la VII edizione di Una vasca per Aisla Firenze arriva a conclusione di un anno ancor più difficile del precedente 2020, in cui la richiesta di sostegno e di servizi da parte dei nostri assistiti (una media di 50 malati l’anno più i familiari caregiver) è molto aumentata, soprattutto per quanto riguarda le sedute di fisioterapia domiciliare, idrokinesiterapia, sostegno psicologico e consulenze telefoniche, mentre gli eventi di raccolta fondi sono ripartiti solo da fine Giugno”.

“Non è stato facile – aggiunge Gonella – coprire i costi di tali servizi ed ecco perché speriamo di riuscire a raccogliere una cifra importante con la 24 ore di nuoto. Per questo abbiamo bisogno del sostegno di tutti quelli che ormai da 7 anni non mancano un’edizione ma anche di nuovi amici che vogliano sostenere in modo divertente, sano e non competitivo, la causa di Aisla Firenze e di tante persone che lottano tutti i giorni contro la Sla. La Sla è una malattia rara inguaribile ma curabile grazie a terapie fisiche che mirano a conservare il più a lungo possibile l’autonomia motoria, respiratoria, deglutitoria e fonatoria. E Aisla Firenze si impegna per la qualità della vita del malato grave”.

L’iniziativa ha avuto il patrocinio di Regione Toscana, Città Metropolitana di Firenze, Comune di Firenze e di Prato. A Firenze è supportata da Firenze Nuota Master e a Prato da Csi Prato e Cgfs (Centro Giovanile Formazione Sportiva).

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
A poche ore dal dibattito in Consiglio comunale l'opposizione chiede un tavolo in prefettura per analizzare il fenomeno dei furti sulle auto in sosta
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità