Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:30 METEO:FIRENZE10°21°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
domenica 17 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Proseguono gli abbattimenti sulla A24, nel tratto Roma-L'Aquila: demolito anche il viadotto Le Pastena

Cronaca martedì 12 ottobre 2021 ore 12:33

Notte folle al bar e poi aggredisce i carabinieri

Ha molestato gli avventori di un bar per poi scagliarsi sui carabinieri e sulla loro auto di servizio per danneggiare cofano, paraurti e sportelli



FIRENZE — Ha molestato i clienti di un bar nel cuore della notte e poi ha aggredito i carabinieri danneggiando l'auto di servizio, per questo motivo un cittadino rumeno di 43 anni, già noto alle forze dell'ordine, è stato arrestato. I militari hanno riportato lievi lesioni.

L'episodio è accaduto nella notte, intorno alle 2, in un bar di via Ponte alle Mosse dove i carabinieri sono stati chiamati a causa di un uomo che molestava i clienti.

I militari hanno tentato di calmarlo ma sono stati minacciati ed insultati e poi aggrediti a spintoni. L'uomo è riuscito a sedersi sul cofano della gazzella ed ha cercato di rompere l’asta del tergicristallo. Non riuscendoci si è accanito poi sul paraurti posteriore. 

I militari dopo avere subito spintoni, calci e pugni, sono riusciti a bloccarlo all’interno dell'auto di servizio, dove l'uomo con i piedi è riuscito a piegare il montante dello sportello, danneggiandolo.

L'uomo è stato arrestato per minacce, resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali e danneggiamento aggravato. 

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Due gli agenti feriti la scorsa notte negli scontri con un gruppo di giovani tra cui minorenni. Usciti da un locale avevano preso a calci una vetrina
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nausica Manzi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS