Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:15 METEO:FIRENZE13°25°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
venerdì 24 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Rio de Janeiro, il Cristo Redentore illuminato con le foto del Papa

Attualità giovedì 04 aprile 2024 ore 10:00

Midollo, organi, cellule: 13mila missioni in 30 anni

Una delle borse frigo per i trasporti speciali di organi e tessuti
Una delle borse frigo Nopc per i trasporti speciali di organi e tessuti

Sono circa 140 i volontari Nopc che dal capoluogo toscano effettuano trasporti di organi e tessuti di donatori in tutto il pianeta



FIRENZE — Circa 140 volontari e più di 13mila missioni in 30 anni di attività nei 4 angoli del pianeta per assicurare il trasporto di organi, cellule staminali, midollo osseo di donatori verso chi ha bisogno: è il Nucleo operativo Protezione civile (Nopc) di Firenze, azienda del terzo settore che negli ultimi anni si è specializzata nei trasporti di midollo osseo e cellule staminali da un donatore che potrebbe trovarsi in qualsiasi parte del mondo a un paziente in Italia, Spagna, Argentina e via viaggiando. 

Quella fiorentina è l’unica realtà italiana operante nel settore di questi trasporti particolari: "Nei nostri oltre 30 anni di esistenza abbiamo compiuto più di 13mila missioni e possiamo orgogliosamente dire nessuna missione rifiutata e nessuna missione fallita", si presentano con legittima soddisfazione dal Nopc. 

"Il nostro compito è andare nel luogo dove si trova il donatore e garantire che il suo dono arrivi nel più breve tempo e nelle migliori condizioni possibili al malato che lo sta aspettando per poter riprendere la sua vita con i suoi familiari, i suoi amici e conoscenti", spiegano. 

La messa a punto delle missioni avviene tramite strumentazione informatica che va rinnovata costantemente: "In particolare, i computers che abbiamo in dotazione per svolgere i nostri processi operativi sono obsoleti e richiedono un rinnovo. Per poter lavorare in maniera più efficace e per aumentare anche la nostra flessibilità operativa avremmo necessità di 2-3 nuovi computers portatili", fanno sapere gli operatori che su questo chiedono una mano. 

"L’uso che ne viene fatto è essenzialmente di ricerche su piattaforme internet per organizzazione viaggi aerei, treni, autobus, stoccaggio dati, comunicazioni per e-mail con ospedali, registri e con i nostri volontari. Inoltre, abbiamo la necessità di rinnovare una parte fondamentale del nostro equipaggiamento per compiere queste missioni salvavita. Per poter trasportare il dono in sicurezza, talvolta per lunghi viaggi intercontinentali, dobbiamo garantire che rimanga refrigerato tra i 2 e gli 8 gradi per parecchie ore, talvolta anche per più di un intero giorno". 

Del resto i viaggi salvavita aumentano: da 762 missioni nel 2022, si è passati a 1.049 nel 2023. La tecnologia per di più avanza, ed esistono adesso frigo portatili molto più performanti. L'associazione di volontari punterebbe a dotarsi di una quindicina di dispositivi, per un investimento non banale per una realtà no profit.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'incidente è avvenuto nel centro storico del capoluogo toscano. L'autista e i passanti hanno dato l'allarme, poi la corsa in ospedale
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità