Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:10 METEO:FIRENZE23°37°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
lunedì 22 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Pescatore recupera in mare il bagaglio smarrito dalla compagnia navale in crociera, lei disperata: «È tutto rovinato dall'acqua salata»
Pescatore recupera in mare il bagaglio smarrito dalla compagnia navale in crociera, lei disperata: «È tutto rovinato dall'acqua salata»

Attualità venerdì 07 luglio 2017 ore 18:45

Alle pulizie ci pensa l'assistente di condomio

La spesa a domicilio e la pulizia della casa tra i servizi offerti dalla nuova figura di aiuto alle persone sole nei condomini popolari fiorentini



FIRENZE — Il progetto sperimentale del Comune di Firenze partirà dal più grande condominio popolare della Toscana, che si trova nel Quartiere 2 a Firenze. Lì abitano 45 persone di età superiore ai 70 anni e sempre lì i residenti hanno a disposizione una stanza di autogestione per gli incontri. 

L'assistente di condominio si occuperà di tutti quei servizi necessari a combattere la solitudine e i disagi che essa comporta con un pacchetto di servizi indispensabili, dalla spesa a domicilio al servizio infermieristico, dalla pulizia della casa all'accompagnamento della persona, dalla fisioterapia di gruppo allo svolgimento di commissioni particolari.  Tutti progetti compresi nel progetto ''Assistenza domiciliare condivisa'', Cocare, messo a punto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze e dalla cooperativa sociale Il Girasole e sostenuto dall'assessorato al welfare del Comune di Firenze. Il finanziamento del progetto ammonta a 100mila euro. 

Il piano dell'assistente di condominio si articola in quattro fasi, precedute da una fase 'zero', già in corso, che prevede la mappatura e l'analisi dei bisogni delle famiglie. La prima fase del progetto prevede l'attivazione del Servizio sportello attivo due volte la settimana in 10 condomini dellac ittà per intercettare i bisogni specifici dei nuclei familiari. La seconda fase comporta,invece, l'attivazione dei servizi individuati e il monitoraggio in itinere dell'andamento del progetto e della soddisfazione degli utenti. La fase numero tre è incentrata sulla valutazione dei risultati. Infine, l'ultima fase si basa sulla diffusione del progetto.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I carabinieri hanno arrestato e condotto in carcere 5 uomini, identificati dopo indagini tradizionali e tecniche. La base in un'abitazione nel Pisano
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Dario Dal canto

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità