Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:14 METEO:FIRENZE12°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
domenica 05 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Cassano a Bobo Tv: «Ronaldo mi ha scritto di portargli rispetto. Stai sereno...»

Attualità giovedì 13 luglio 2017 ore 16:50

La statua della Giustizia perde il mantello

Centoventi giorni per restaurare il manufatto bronzeo che copre la statua in piazza Santa Trinita. Rimozione in notturna con l'intervento dell'autogru



FIRENZE — Una rimozione spettacolare con una gru di quaranta metri per raggiungere la sommità della colonna di piazza Santa Trinita e spogliare la Giustizia del suo mantello. Nessun oltraggio, anzi: si è trattato della fase preliminare del restauro. 

Un'operazione non facile che forse aveva avuto un precedente ai tempi della Seconda guerra mondiale. In quell'occasione, infatti, è probabile che il mantello fosse stato rimosso per metterlo al riparo dai bombardamenti e poi ricollocato nel 1946. Prima dello smontaggio, il manufatto era stato staccato in attesa del sollevamento, mantenendone comunque la posizione. 

Il mantello tornerà al suo posto entro novembre e tutta l'operazione avrà un costo di 150mila euro finanziati con la concessione di spazi pubblicitari. 

Un po' di storia. La colonna, così come la colonna della Pace in piazza San Felice e quella della Religione in piazza San Marco, fa parte del grandioso processo celebrativo avviato da Cosimo I de' Medici per la nomina a Granduca avvenuta nel 1570.  Per realizzare la scultura, costituita da sei pezzi di porfido rosso antico proveniente dai deserti egiziani, abilmente assemblati con perni e fasce in rame, occorsero circa undici anni di lavoro e, solo dopo la sua collocazione, presumibilmente per equilibrarne le proporzioni vista la sistemazione in forte scorcio, si provvide a dotarla di un mantello in lamiera di rame.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Quelle confezioni alimentari erano proprio anomale. E infatti anomalo si è rivelato anche il loro contenuto: hashish e denaro contante
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Attualità