comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 18° 
Domani 17° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
sabato 04 aprile 2020
corriere tv
Ilaria Capua: «Il virus non andrà via con l'estate ma ne usciremo»

Attualità martedì 06 agosto 2019 ore 18:20

"La Motorizzazione soffocata dalla burocrazia"

Grido d'allarme di Confartigianato Trasporti che lamenta disservizi e tempi biblici. "I problemi più gravi sono esami di guida e revisioni"



FIRENZE — Il presidente di Confartigianato Trasporti Toscana Roberto Tegas lancia l'allarme sulla gestione della Motorizzazione civile di Firenze e Prato, lamentando una serie di disservizi che rendono molto difficile la vita agli utenti. I nodi più critici riguardano le revisioni, con "tempi lunghissimi" che si protraggono "anche solo per chiedere informazioni, almeno 2 ore, per non parlare di un call center che è praticamente inesistente". 

Per gli autotrasportatori c'è poi il problema dei tempi di accesso agli uffici: "Il martedì dovrebbe essere il giorno di apertura degli uffici riservato a chi è iscritto dell'albo degli autotrasportatori, ma puntualmente il martedì, ogni martedì, non c'è neanche una persona a ricevere il pubblico”. Altro grave problema è la lista di attesa per le revisioni di autotreni: “A volte la prenotazione è a 7 mesi oltre la scadenza, assurdo”. 

E poi il nodo degli esami di guida: “Ormai le assegnazioni della motorizzazione sono calate al 15% dei fogli rosa esaminabili - spiega ancora Tegas - ovvero alcuni allievi non avranno neanche una possibilità d'esame, al contrario di quanto previsto dall'articolo 121 del Codice della Strada che parla di due possibilità per candidato. Il cittadino dovrà quindi spendere altri soldi per ripresentare un'altra domanda alla motorizzazione, accollandosi le spese del disservizio e aspettando altri 6 mesi per fare un'altra prova”.

Per Tegas, dunque, c'è bisogno "di più tecnici e di meno burocrati, perché è proprio questa burocrazia eccessiva e inefficiente che sta uccidendo giorno dopo giorno il nostro settore”.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità