QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 11° 
Domani 11° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
martedì 19 novembre 2019

Attualità venerdì 24 giugno 2016 ore 16:19

"La città non sia ridotta a shopping e selfie"

Il cardinale Giuseppe Betori

Nella sua omelia per la festa di San Giovanni il cardinale Betori ha invitato non scindere la città dei turisti da quella dei fiorentini



FIRENZE — Un invito ai fiorentini ma anche ai tanti turisti che in questo periodo specialmente affollano la città. Lo ha rivolto nella sua omelia il cardinale Giuseppe Betori, arcivescovo di Firenze. "Dobbiamo pensare che chi viene da fuori non esaurisca la sua presenza tra noi tra shopping e selfies, ma gli venga fornito l''alfabeto per poter leggere la nostra bellezza - ha detto Betori - una bellezza che non è estetica del bello ma riflesso dell'amore, della carità che è l'anima vera della nostra città e quindi la sua indispensabile infrastruttura morale".

Il problema di Firenze è che si tratta di una città "pericolosamente tentata di scindersi in un duplice volto: la città dei turisti, da cui pur dipende parte considerevole della vita economica, e la città della gente, che rischia di sentirsi espropriata della propria patria, che fatica a sopportare i disagi della modernizzazione e i segni di deterioramento, in alcuni casi anche di imbarbarimento, così difficili da controllare".

Ha parlato anche di "sogni futuri" l'arcivescovo: "Sogno un nuovo umanesimo fiorentino, un costante cammino di umanizzazione, cui servono memoria, coraggio, sana e umana utopia. Sogno una Firenze giovane, capace di essere ancora madre: una madre che abbia vita, perché rispetta la vita e offre speranze di vita". 



Bologna, rubano bancomat alle Poste e intascano un milione: 3 arresti

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Cronaca