QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 17°20° 
Domani 15°26° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
lunedì 16 settembre 2019

Attualità giovedì 04 maggio 2017 ore 14:33

In trecento zaino in spalla verso i lager nazisti

Sono 330 gli studenti partiti da Firenze per il viaggio della memoria nei campi di Dachau, Ebensee, Hartheim, Mauthausen, Gusen e San Sabba



FIRENZE — Sono partiti prestissimo, alle 6, per il pellegrinaggio negli ex lager nazisti di Germania, Austria ed Italia. Torneranno lunedì i 330 ragazzi in viaggio verso  gli ex lager di Dachau, Ebensee, Hartheim, Mauthausen, Gusen, Risiera di San Sabba. Sei pullman e quindici volontari dell'Aned ad accompagnarli. 

A promuovere l'iniziativa è stata la Città Metropolitana, in rappresentanza della quale partecipa al viaggio il consigliere delegato Andrea Ceccarelli. Con lui ci sono gli ammnistratori dei Comuni di Firenze, Bagno a Ripoli, Barberino Valdelsa, Calenzano, Dicomano, Impruneta, Lastra a Signa, Londa, Pelago, Pontassieve, Rufina, San Casciano, San Godenzo, Scandicci, Sesto Fiorentino, Signa, Tavarnelle Valdipesa, Pian di Sco' e Terranuova Bracciolini. Matteo Mazzoni, direttore dell'Istituto Storico della Resistenza Toscano. Studenti e docenti hanno partecipato a un corso dell'Istituto per prepararsi al viaggio.

Il clou del viaggio sarà domenica, quando si svolgerà la Cerimonia Internazionale di Mauthausen in occasione del 72mo anniversario della liberazione del lager. Insieme alla delegazione toscana sfilerà Thomas Punkenhofer, sindaco di Mauthausen, città gemellata con Firenze.
Prendono parte all'iniziativa anche l'Aned nazionale, le sezioni Anpi della provincia di Firenze, i circoli, le associazioni di pubblica assistenza e volontariato, i consiglieri comunali, assessori, sindaci, insegnanti e cittadini.



Tag

Lega a Pontida, elmi, magliette verdi e cartelli: tutte le stravaganze dei manifestanti

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità