Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:49 METEO:FIRENZE16°20°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
domenica 02 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
L'ultimo messaggio del rapper russo Walkie prima del suicidio: «Non sono pronto a uccidere»

Cronaca mercoledì 13 luglio 2022 ore 09:00

Il cancello sul cortile diventa un caso politico

La cittadinanza ha accolto con entusiasmo la notizia della recinzione del cortile ma il progetto di riqualificazione ha toccato dei nervi scoperti



FIRENZE — Non è un semplice cortile, a dispetto dell'apparenza l'area verde di via Galliano si porta dietro una lunga storia di sicurezza pubblica e di disagio sociale e non ultima una schermaglia politica.

Il comunicato del neo assessore Andrea Giorgio non è passato inosservato “Grazie al Comune e alla sponsorizzazione di Esselunga, entro 6 mesi avremo nuovi arredi, giochi per bambini, ping pong e recinzioni. Restituire dignità a tutti i luoghi della città, in centro come nelle periferie, sarà il mio obiettivo. Punteremo sulla cura delle piccole cose come sui grandi progetti: dobbiamo tenere insieme quotidianità e visione” una dichiarazione da sindaco appena eletto che ha destabilizzato il Consiglio comunale. La destra ha esultato ravvedendoci una "svolta a destra" e per la stessa ragione la sinistra è intervenuta esprimendo preoccupazione.

Uno slargo ai piedi di un condominio di proprietà di un ente pubblico, affacciato su un frequentatissimo supermercato, questo è il cortile di via Galliano dove da anni si concentrano le segnalazioni dei residenti, non solo per bivacchi e schiamazzi ma anche per risse, aggressioni e molestie ai passanti, dove non sono mancati feriti o atti vandalici come il danneggiamento di alcune autovetture parcheggiate nel vicinato.

La notizia della recinzione è stata accolta con soddisfazione dai Comitati cittadini di zona che si sono detti pronti a proseguire la collaborazione avviata con gli assessorati all'Ambiente, Sicurezza urbana e Polizia municipale.

La stessa delibera ha però provocato anche reazioni politiche.

"Positivo che ci sia una svolta per un'area critica del Quartiere 1, depositeremo però un'interrogazione per capire meglio" è stato il commento dei consiglieri Dmitrij Palagi e Antonella Bundu - Sinistra Progetto Comune e Francesco Torrigiani e Giorgio Ridolfi - Sinistra Progetto Comune Quartiere 1. "Palazzo Vecchio è stato al centro di un dibattito cittadino pubblico in merito alle discussioni avvenute nelle commissioni competenti. Il Partito Democratico si era espresso contro l'idea di una recinzione, quindi vorremmo capire meglio se è cambiato qualcosa. In pratica la maggioranza di governo ha scelto di seguire la via indicata dalle destre? Il comunicato stampa giunge dopo mesi e mesi di polemiche. Chi aveva la delega prima dell'attuale Assessore ha avuto un ruolo nel permettere il progetto portato in Giunta (ancora non visibile per chi sta in Consiglio), o il tutto è stato costruito nel giro di pochi giorni? Da quando si è ipotizzato il coinvolgimento di un privato? C'è un coinvolgimento dei servizi sociali per le situazioni di difficoltà, anche per evitare che i nuovi interventi siano inefficaci?". 

Il capogruppo di Fratelli d'Italia Alessandro Draghi ha commentato "Finalmente l'amministrazione comunale mette mano ai giardini di via Galliano, oggetto di nostre numerose denunce per incuria e degrado. La notizia della sponsorizzazione per realizzare recinzione e nuovi giochi è una buona notizia, finalmente. Giusto ieri in Consiglio comunale avevamo interrogato il neo assessore Giorgio, che ci aveva parlato di 4-6 mesi per concludere l'intervento. Ci auguriamo che questi tempi siano rispettati. Nel Gennaio scorso erano iniziati i lavori di riqualificazione dello spazio verde, ma l'intervento, che prevedeva nuova recinzione, giochi e modifica dell'illuminazione si era fermato dopo la posa di una decina di paletti, senza la recinzione. Si trattava di un intervento urgente, a causa dell'aggravarsi del degrado dello spazio, preda di bivacchi e risse. Peraltro, il giardino è situato dinanzi ad un edificio di proprietà dell'Inps che soffre di numerosi abusi e occupazioni di appartamenti da parte di irregolari. Sarebbe augurabile che anche questo tema venisse affrontato il prima possibile".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sono state le segnalazioni dei cittadini a mettere gli agenti della municipale sulle tracce di un giro di shaboo, la pericolosa droga sintetica
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità