Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:00 METEO:FIRENZE20°34°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
lunedì 15 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Chelsea-Tottenham, lite furibonda a fine match tra Conte e Tuchel

Lavoro martedì 12 aprile 2022 ore 18:15

Gilbarco, Fiom ed Rsu: "70 posti a rischio"

La Fiom Cgil e la Rsu hanno proclamato lo stato di agitazione e fatto appello a Regione Toscana e Confindustria contro il rischio di esuberi



FIRENZE — Decine di esuberi nello stabilimento Gilbarco di Firenze, è la denuncia della Fiom che ha proclamato lo stato di agitazione con un appello a Regione Toscana e Confindustria.

Nello storico stabilimento di via de’ Cattani a Firenze, Gilbarco occupa 167 dipendenti più alcune decine tra lavoratori interinali e consulenti. Gilbarco Italia S.r.l. fa parte insieme alla capogruppo Gilbarco Veeder-Root della multinazionale americana Vontier, leader nella distribuzione e produzione di attrezzature per le stazioni di rifornimento carburanti, come pompe di benzina, centraline e sonde di livello per le cisterne, oltre a terminali per le casse di pagamento anche in self service.

Fiom CGIL Firenze, Prato, Pistoia e la RSU hanno spiegato in una nota "L'azienda ha anticipato alle organizzazioni sindacali e alla RSU la volontà di effettuare in tempi brevi una grande riorganizzazione a livello internazionale che sul territorio fiorentino comporterebbe circa 70 esuberi tra lavoratori diretti e interinali. Si tratta di una decisione inaccettabile che non trova alcuna giustificazione. L'azienda non è assolutamente in crisi, e tale riorganizzazione risponde ancora una volta esclusivamente alla volontà di aumentare i margini di profitto. Dopo l'assemblea dei lavoratori è stato proclamato lo stato di agitazione ed è stato chiesto un incontro urgente all'unità di crisi della Regione Toscana per illustrare la situazione e chiedere anche un intervento delle istituzioni. Anche Confindustria Firenze, a cui Gilbarco è storicamente associata, deve svolgere un ruolo attivo per evitare che nel territorio si verifichino ennesime ripercussioni occupazionali". 

Fiom CGIL Firenze, Prato, Pistoia e la RSU "metteranno in campo tutte le azioni necessarie per convincere l'azienda a non procedere con il preannunciato piano di riorganizzazione che ridimensionerebbe il sito di Firenze e metterebbe a rischio decine di posti di lavoro" conclude la nota.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'uomo aveva 56 anni. Il corpo non presenta ferite o segni di violenza così come non ci sono segni di effrazione nell'appartamento
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità