comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:50 METEO:FIRENZE16°20°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
venerdì 23 ottobre 2020
corriere tv
Coprifuoco, il virologo Fabrizio Pregliasco: «Andrebbe fatto dall'ora dell'aperitivo»

Politica mercoledì 23 settembre 2020 ore 15:30

Forza Italia riparte dal terremoto fiorentino

Il commissario regionale ha inviato un messaggio agli azzurri fiorentini per ricostruire il partito dopo le dimissioni presentate dai coordinatori



FIRENZE — L'onda d'urto del terremoto in Forza Italia risuona oggi in Toscana dopo l'esito del voto. Le preferenze raccolte da Marco Stella, la cui candidatura a capolista ha fatto scattare le dimissioni in blocco della dirigenza azzurra fiorentina, sono oggi sul tavolo del commissario regionale Massimo Mallegni subentrato dopo le dimissioni dell'onorevole Stefano Mugnai da coordinatore regionale di Forza Italia dopo le modifiche apportate alle liste da lui proposte.

Marco Stella ha ricevuto 2.418 voti di preferenza nella circoscrizione Firenze 1 mentre Iacopo Cellai si è fermato a 1182 voti. Cellai è l'unico che non si è dimesso ma auto sospeso da coordinatore cittadino del partito restando secondo di lista sul collegio Firenze 1.

Il senatore Massimo Mallegni, commissario regionale di Forza Italia Toscana ha lanciato un messaggio ai suoi "Prendo atto delle dimissioni, annunciate qualche settimana fa, di Claudio De Santi, coordinatore dei dipartimenti di Forza Italia Firenze e membro della giunta esecutiva del coordinamento cittadino, Mario Tenerani, vice coordinatore di Forza Italia Firenze, Claudio Scuriatti, responsabile dell'organizzazione, e dell'autosospensione del coordinatore cittadino del partito, il nostro capogruppo in Comune, Jacopo Cellai". "Credo che a questo punto serva un nuovo corso, - ha aggiunto il commissario - per consentire al partito di ripartire. Credo sia corretto, di fronte alla comunità di iscritti, militanti ed elettori del nostro partito che i dirigenti e il coordinamento di Forza Italia Firenze decidano cosa fare, in modo da consentire al commissario regionale di prendere decisioni in piena trasparenza, e tracciare una linea di chiarezza che consenta al nostro movimento di affrontare le prossime sfide politiche sul territorio con gli organismi direttivi nel pieno delle loro funzioni. Ringrazio ovviamente tutti per il grande lavoro, e auguro buon lavoro al candidato più votato ed eletto, Marco Stella" ha concluso Mallegni.

Nel tracciare la ripartenza Mallegni ha citato, ringraziandolo, Maurizio Marchetti, capogruppo uscente di Forza Italia in Consiglio regionale e coordinatore provinciale a Lucca, al quale il commissario intende affidare un ruolo nella rinascita del partito a livello regionale "Lo hanno cercato in tanti, per arruolarlo nelle loro file con la prospettiva di un seggio sicuro in Regione e invece Maurizio Marchetti è qui, rimasto a incarnare lealtà, competenza, esperienza, generosità".

Il vice coordinatore provinciale di Firenze di Forza Italia, Giampaolo Giannelli, ha commentato così l'esito delle elezioni "Dopo il buon lavoro svolto da Stefano Mugnai fino a circa un mese fa, la ventata di freschezza e nuova verve portata da Massimo Mallegni ci ha consentito di iniziare a recuperare parte dei consensi. Il mio dato personale di 712 preferenze nel collegio Firenze 2 mi inorgoglisce. Basti pensare che 5 anni fa Nascosti, allora capolista in questo collegio, di preferenze ne prese 792, ma con una percentuale di Forza Italia all'8% e non al 2,7 come oggi".



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità