Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:FIRENZE15°30°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
sabato 13 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Neymar distratto dal telefono gioca a poker durante la festa di compleanno della figlia

Attualità lunedì 27 febbraio 2023 ore 10:06

Finalmente una strada sicura per l'ospedale

Santa fu la resilienza, un nuovo percorso pedonale permetterà il collegamento tra Ponte a Ema e l’area ospedaliera di Santa Maria Annunziata



FIRENZE — I tempi sembrano essere maturi per realizzare un percorso pedonale sicuro tra Ponte a Ema e l'Ospedale Santa Maria Annunziata di Ponte a Niccheri, tra i centri di riferimento per la Sanità toscana.

L'annuncio dell'accordo di collaborazione tra il Comune di Firenze ed il Comune di Bagno a Ripoli per la realizzazione del percorso pedonale e ciclabile è accompagnato dall'obiettivo di firmare il contratto con la ditta individuata per i lavori entro il 31 Luglio

Per anni pazienti e visitatori che hanno raggiunto la struttura con i mezzi pubblici hanno vissuto momenti di passione alla ricerca della linea giusta di Ataf che svoltasse sulla via dell'Antella e successivamente in caso contrario alla ricerca di un tracciato che dalla rotatoria di Ponte a Ema conducesse all'ospedale.

Negli ultimi anni in aiuto dei pedoni era arrivato un escamotage urbano consistente in un brevissimo tratto di marciapiede inesistente ma delimitato da dissuasori fino al semaforo necessario ad attraversare e proseguire sul marciapiede opposto, lato Autostrada, per raggiungere l'altro impianto semaforico situato all'ingresso del Santa Maria Annunziata. 

Nel 2023 finalmente Firenze e Bagno a Ripoli hanno deciso di "potenziare la rete di mobilità sostenibile nelle aree a cavallo dei confini comunali". 

Attenzione però, i progetti dal valore complessivo di circa 1,5 milioni di euro, sono finanziati interamente con i fondi del Piano nazionale di ripresa e resilienza. La santa resilienza e non le risorse comunali permetteranno il collegamento con la struttura ospedaliera più importante della zona a sud di Firenze. 

I percorsi 

La prima delle due piste pedociclabili collegherà Ponte a Ema con la frazione capoluogo di Bagno a Ripoli, sarà lunga circa 2,6 Km, di cui una porzione sul territorio comunale di Firenze e per realizzarla servirà un investimento di 825mila euro. La nuova via ciclo-pedonale, che approderà alle spalle del palazzo comunale, correrà parallela a via di Ritortoli, raggiungendo il limite comunale di Firenze su via Aldo Moro. Per realizzarla sarà in parte impiegato anche il tracciato della vecchia via di Ritortoli di proprietà del Comune ripolese.

La seconda si snoderà tra Ponte a Ema e Ponte a Niccheri a partire da via Aldo Moro con un duplice tracciato: il primo correrà lungo via dell’Antella fino a raggiungere l’ospedale Santa Maria Annunziata dove si ricollegherà al tratto ciclabile che sarà realizzato da Autostrade per l’Italia nell’ambito dei lavori della terza corsia dell’A1. Il secondo, più interno, farà capolino su via di Belmonte accanto alla scuola media Redi e alla Biblioteca comunale, per poi ricucirsi al tratto di pista esistente e proseguire con continuità verso Grassina. Per realizzare questa pista serviranno circa 726mila euro.

"Continua il nostro impegno per l’ampliamento della rete ciclabile - ha detto l’assessore alla Mobilità Stefano Giorgetti - L'obiettivo è mettere a disposizione dei cittadini una infrastruttura ciclabile sempre più diffusa e che colleghi i principali luoghi di interesse in modo da incentivare sempre più la mobilità alternativa. E i progetti condivisi con il Comune di Bagno a Ripoli rientrano a pieno in questo programma: penso soprattutto al percorso tra Ponte a Ema e l’ospedale di Santa Maria Annunziata”.

“Con i nuovi tracciati - ha detto il sindaco di Bagno a Ripoli Francesco Casini - ricuciremo i tratti di ciclabili già esistenti, creando percorsi per la mobilità sostenibile sicuri e qualificati, in grado di collegare in maniera efficiente i maggiori centri abitati di Bagno a Ripoli. Un passo in avanti significativo per un Comune sempre più sostenibile. Non saranno le uniche ciclabili in collaborazione con il Comune di Firenze. Penso ad esempio alla pista che da viale Europa raggiungerà Rimaggio parallela alla futura tramvia. E a quella finanziata dalla Metrocittà che da Nave a Rovezzano lungo l’Arno collegherà Firenze a Rosano toccando le frazioni ripolesi della valle dell’Arno”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sul era arrivato da Pistoia per assistere allo spettacolo dei Subsonica. In un video le immagini della colluttazione su cui indaga la polizia
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità