comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:48 METEO:FIRENZE10°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
martedì 24 novembre 2020
corriere tv
Lilli Gruber a Conte: «Ha mai sentito Mario Draghi?». E il premier non la prende bene

Attualità venerdì 13 marzo 2020 ore 09:13

​Coronavirus, Palazzo Vecchio gestito da casa

Il ricorso al lavoro agile ha trasferito molte funzioni sul computer di casa dei dipendenti comunali collegati tra loro attraverso i social



FIRENZE — Il Comune di Firenze sta gestendo l'emergenza Coronavirus attraverso un ricorso massiccio al lavoro agile, per tutti i dipendenti non impegnanti nelle attività indifferibili per i quali è necessaria la presenza sul posto di lavoro. 

Il simbolo della gestione della macchina amministrativa fiorentina da remoto è lo stesso sindaco, Dario Nardella, in isolamento domiciliare perché entrato a contatto con Nicola Zingaretti, il segretario del Partito Democratico risultato positivo al tampone per il Covid-19. Dopo Nardella anche l'assessore Tommaso Sacchi si è posto in auto isolamento di ritorno da una zona rossa (poi estesa a tutto il territorio "Italia zona protetta").

Attraverso whatsapp, skype e video chiamate sono state prese nelle ultime ore decisioni come le chiusure dei negozi e le chiusure dei parchi pubblici e l'attivazione delle videocamere di sorveglianza per verificare il rispetto delle direttive contro gli assembramenti e sulle distanze da mantenere nei rapporti interpersonali.

“Sono circa 1.800 i dipendenti che ad oggi sono a casa di cui la maggior parte continuano le loro attività da casa invece che dall’ufficio - ha spiegato l’assessore al personale e organizzazione Alessandro Martini -. Ringrazio gli uffici che in questi giorni sono al lavoro per riorganizzare la macchina amministrativa e consentire lo svolgimento dei servizi essenziali e al tempo stesso la tutela dei nostri lavoratori”.

Ogni direzione ha individuato le attività indifferibili indicando quelle che devono essere necessariamente rese con presenza fisica in sede/ufficio e quelle che invece possono essere garantite in modalità di lavoro agile. Per le prime viene determinato il contingente di lavoratori necessario e i singoli dipendenti possibilmente con il criterio di rotazione. Solo a questi è richiesta la prestazione lavorativa con presenza, per gli altri lavoratori scatta d’ufficio il lavoro agile straordinario. In caso di attività non “telelavorabili” si procede all’assegnazione delle ferie del 2019 e/o i recuperi delle ore di straordinario.

E' stata confermata la sospensione dei servizi comunali al pubblico eccetto che nei casi non indifferibili e urgenti. Per chiedere informazioni utilizzare telefono e/o e-mail, per le pratiche le modalità telematiche. Apertura garantita per alcuni sportelli solo su prenotazione.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità