Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:10 METEO:FIRENZE10°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
venerdì 03 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Davide Giri ucciso a New York, il dottorando italiano è stato accoltellato

Attualità sabato 23 ottobre 2021 ore 20:20

Chiavette e rifiuti, perché spaventano i residenti

Recensioni negative e paura dell'abbandono dei rifiuti, queste le reazioni sui social alla notizia delle chiavette necessarie all'uso dei cassonetti



FIRENZE — Senza la chiavetta elettronica il cassonetto non si apre, una novità programmata dal Comune di Firenze e da Alia nel nuovo piano dei rifiuti che però getta nello sconcerto interi quartieri.

Ogni cittadino titolare di utenza Tari riceverà una chiavetta digitale per aprire i cassonetti della propria zona e conferire i rifiuti domestici, un modo per incentivare la raccolta differenziata e premiare i cittadini virtuosi ma i residenti sono spaventati dal fenomeno degli affitti in nero e dei bed and breakfast tanto che nei mesi scorsi in vari quartieri i Comitati Cittadini hanno chiesto censimenti a tappeto affinché sia garantita la presenza di una utenza ed una chiavetta per ciascuna abitazione occupata. 

I nostri lettori hanno commentato la notizia su Facebook esprimendo preoccupazione. Cinzia "Mi immagino il sudicio che ci sarà a giro" e poi Silvia "A Novoli sono state un fallimento completo ! Le hanno tolte dopo alcuni mesi!" mentre Angiola "Che meraviglia, non si vedeva l'ora!! (seguita da un emoticon di rabbia) e poi Massimo "Così chi non ha la chiave lascerà i sacchi fuori..". 

Perché? Qual è la novità?

La nuova chiavetta elettronica sarà consegnata lunedì 25 Ottobre ai primi 5mila utenti dell’area Le Cure - Faentina, dove saranno posizionati i primi 250 cassonetti dotati di apertura con accesso elettronico. I settori di Firenze interessati dalla trasformazione con contenitori stradali sono 13 e coinvolgeranno, da qui al 2023, circa 200mila utenze, toccando tutti e 5 i Quartieri.

Palazzo Vecchio ha garantito che "L'obiettivo è quello di migliorare qualità e quantità dei materiali raccolti separatamente attraverso l’utilizzo di contenitori stradali digitali che si aprono con l’A-pass, la chiavetta elettronica personale che sarà consegnata a tutti gli utenti iscritti a Tari, registrando ogni singolo conferimento effettuato".

Gli incontri pubblici per spiegare come funzionerà la raccolta

Sul nuovo sistema di raccolta e sull’utilizzo dell’A-pass nella zona Le Cure - Faentina, sono stati organizzati due incontri pubblici: il primo si terrà martedì 26 Ottobre alle 18 e 30 in diretta streaming sul canale YouTube di Alia, mentre il secondo si svolgerà in presenza mercoledì 3 Novembre alle 17 e 30 presso la zona del mercato di piazza delle Cure.

Dove sarà esteso il nuovo servizio

I cassonetti a chiavetta arriveranno poi nella zona Fortezza – Milton - Il Tempio in totale saranno 20.000 gli utenti coinvolti che riceveranno l’A-pass in questa prima area, dove saranno dislocati 1.450 nuovi cassonetti.

Da Gennaio 2022 si passa alla zona Corsica – Rifredi – Viale Gori, dove saranno 13.500 le utenze coinvolte e 870 i nuovi cassonetti digitali. E poi si proseguirà con le altre aree.

Come funzionano le nuove postazioni

Ogni postazione di raccolta sarà composta da 5 contenitori affiancati, ognuno destinato ad un diverso materiale: organico, imballaggi in plastica-metalli-polistirolo-tetrapak, vetro, carta e cartone e rifiuto residuo non differenziabile. Ad esclusione del contenitore per gli imballaggi in vetro, tutti gli altri dovranno essere aperti tramite l’A-pass per poter conferire i relativi materiali, così da registrare ogni singolo conferimento effettuato.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I fiorentini si erano abituati al servizio di Ataf che permetteva di geolocalizzare le vetture e conoscere in tempo reale il ritardo degli autobus
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità