Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:50 METEO:FIRENZE22°36°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
domenica 25 luglio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Tokyo2020, la sicurezza blocca Simone Biles: «Mi mostra il pass? Buona fortuna»

Attualità mercoledì 15 aprile 2020 ore 10:03

"C'è da pagare la Tari ma non ci sono soldi"

In foto un bollettino Alia Servizi Ambientali

Il capogruppo della Lega ha chiesto la sospensione del tributo per il quale è stato predisposto il rinvio per l'emergenza sanitaria da Coronavirus



FIRENZE — I fiorentini hanno iniziato a ricevere il bollettino per il pagamento della prima rata dell'imposta sullo smaltimento dei rifiuti solidi urbani che il sindaco Dario Nardella e l'assessore al Bilancio Federico Gianassi hanno annunciato di aver rinviato a fine Giugno.

L'opposizione propone però la sospensione del tributo, ad intervenire è stato Federico Bussolin, capogruppo della Lega "Riteniamo che la riscossione vada sospesa in attesa di capire gli sviluppi che avrà l’emergenza prendendo atto del fatto che i fiorentini non hanno ancora visto un euro nelle loro tasche e che quelle risorse sono fondamentali per la sussistenza delle nostre famiglie. Facciamo una proposta: siamo disponibili fin da subito a rivedere i criteri di applicazione del tributo valutando l’esenzione di tutte quelle attività che in questi mesi sono dovute rimanere chiuse a causa dell’emergenza socio sanitaria. Dobbiamo ripensare complessivamente il contratto con Alia a garanzia delle imprese e delle famiglie che non potranno più pagare questi oneri o la rabbia esploderà”.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Non sono scampati ai posti di blocco. I carabinieri si sono appostati in punti strategici per controllare il tasso alcolico sulle strade della movida
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Libero Venturi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità