Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:00 METEO:FIRENZE19°35°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
martedì 18 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Spagna, grande squalo martello al largo di Gran Canaria: il filmato del drone

Attualità martedì 27 giugno 2017 ore 18:20

Case e negozi nella vecchia sede Telecom

Via libera al recupero dell'edificio di via Masaccio. Un milione e 200mila euro per il restauro del Parterre e dell'Arco dei Lorena



FIRENZE — Il complesso immobiliare dell'ex Telecom Masaccio risale agli anni '60 ed è stato disegnato dall'architetto Giovanni Michelucci. Due gli edifici che lo compongono, tra via Masaccio e via Fattori su una superficie complessiva di oltre 15mila metri quadrati. L'utilizzo da parte di Telecom è andato avanti fino agli anni '90, poi è iniziata la dismissione. 

Il progetto a cui la giunta di Palazzo Vecchio ha dato via libera prevede la realizzazione di un mix di destinazioni d'uso: residenziale comprensiva degli esercizi commerciali di vicinato (45 per cento), commerciale relativa alle medie strutture di vendita (15 per cento), turistico-ricettiva (25 per cento) e direzionale comprensiva delle attività private di servizio (15 per cento). 

Un intervento complesso la cui realizzazione, però, è subordinata alla compensazione degli oneri per un totale di oltre un milione e 200mila euro. Nello specifico, l'importo andrà a finanziare la posa della fibra ottica in via Masaccio (79 mila euro); il restauro dell'arco dei Lorena in piazza della Libertà (350mila euro); il rifacimento delle aree esterne del complesso immobiliare Parterre (566mila euro) e le opere di manutenzione stradale per un totale di 247mila euro. 

Ora la delibera dovrà poi passare all'esame del Consiglio comunale.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno