Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:30 METEO:FIRENZE13°23°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
giovedì 23 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Lo «spoiler» di Emis Killa in un video sui social network: in arrivo un nuovo brano con Fedez

Attualità sabato 03 aprile 2021 ore 11:03

Bonus rottamazione, 200 richieste in 3 giorni

Sono oltre 200 le domande giunte a Palazzo Vecchio dopo l'apertura dei bandi per rottamare le auto inquinanti da sostituire con modelli nuovi



FIRENZE — In 3 giorni sono state superate le 200 richieste di contributi per la rottamazione delle vecchie autovetture, lo ha reso noto l'assessore alla Mobilità, Stefano Giorgetti.

"Grande risposta dei fiorentini per rottamare auto inquinanti e sostituirle con modelli nuovi e più ecologici. Due i bandi per residenti e soggetti giuridici e 3,5 milioni di euro. C'è tempo fino al 30 Giugno" ha ricordato Giorgetti.

Dal 31 Marzo il Comune di Firenze ha imposto lo stop ai veicoli più inquinanti all’interno della Ztl e nella fascia dei viali Gramsci e Matteotti, dove la centralina ha registrato sforamenti di biossido di azoto. 

Sulla base dell’accordo attuativo fra Regione Toscana e Comune di Firenze, sottoscritto a Settembre 2020, è stato disposto il divieto l’accesso e il transito alle auto e ai veicoli merci delle classi diesel Euro 3 ed Euro 4 compreso nell’area della Ztl e nell’area dei viali di circonvallazione tra viale Amendola-Giovine Italia e piazza della Libertà. Erano già vietato l’accesso ai veicoli diesel Euro 1 ed Euro 2 e ai mezzi a benzina Euro 1. Il divieto sarà in vigore per 18 mesi, quindi fino al 30 Settembre 2022, saranno esonerate dal divieto le auto dei residenti nella zona interessata dallo stop, in modo da garantire un tempo adeguato per l’accesso ai contributi e la sostituzione dei veicoli inquinanti. I divieti non si applicano anche ai veicoli condotti dagli over 70 e altre categorie specifiche.

Il bonus

Sono due i bandi pubblicati: il primo destinato a privati; il secondo ai soggetti giuridici. I veicoli ammessi a contributo sono quelli con alimentazione elettrica, ibrida (full-hybrid o plug-in), a gas, bifuel (benzina/metano, benzina /gpl) o a benzina ed essere conformi alla categoria Euro 6. I contributi saranno erogati solo per acquisti con contestuale rottamazione di un mezzo appartenente alle categorie sottoposte a divieto.

La presentazione delle domande è possibile solo online con le credenziali Spid e fino alle 12 del 30 giugno. I contributi possono essere concessi per i veicoli acquistati a partire dalla data di pubblicazione del bando (il 2 marzo) e saranno erogati solo per acquisti con contestuale rottamazione di un mezzo appartenente alle categorie sottoposte a divieto salvo esaurimento del fondo disponibile. L’entità del contributo non potrà superare il 50% del costo totale (esclusa Iva e messa in strada).


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno