Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:15 METEO:FIRENZE14°24°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
sabato 25 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Taormina, ubriaca al volante perde il controllo e va a sbattere in galleria: le immagini dell'incidente

Attualità mercoledì 10 novembre 2021 ore 11:55

Annunziata nuovo hub per infezioni osteoarticolari

L'ospedale di Ponte a Niccheri diventa polo di riferimento per la Asl Toscana Centro e per tutta l’area fiorentina per le infezioni osteoarticolari



FIRENZE — L'ospedale di Santa Maria Annunziata a Ponte a Niccheri diventa il nuovo hub di riferimento nell'area fiorentina per le infezioni osteoarticolari, un centro specializzato con equipe multidisciplinare.

Il Dipartimento delle Specialistiche Chirurgiche diretto da Stefano Michelagnoli, ha individuato l'Annunziata quale polo chirurgico di riferimento per la Asl Toscana centro e per tutta l’area fiorentina, dove viene applicato il modello organizzativo Hub&Spoke.

Come funziona. Il paziente preso in carico dall’ospedale di provenienza (Spoke), viene accompagnato nel centro di riferimento (Hub) nel momento in cui si renda necessario effettuare il trattamento chirurgico. Terminato il decorso operatorio, il paziente viene affidato di nuovo all’ospedale di provenienza per la prosecuzione delle cure. Tale modello permette di passare da una concezione mono specialistica a un percorso di cura costruito sui bisogni del paziente in un’ottica multi specialistica integrata di sistema: professionisti, strutture e servizi vengono messi in relazione con la possibilità anche che un’intera equipe si sposti e si integri con i professionisti del presidio dove è ricoverato il paziente.

Per il percorso diagnostico terapeutico del paziente con infezione osteoarticolare o periprotesica, la scelta è andata sull’ospedale di Ponte a Niccheri, che dispone di un’organizzazione e di un setting assistenziale adeguato per la gestione di questi pazienti, talvolta molto complessi,che necessitano di percorsi multidisciplinari.

Referente del centro Hub di Ponte a Niccheri è il Direttore della struttura di Ortopedia e della Traumatologia Firenze 1, Marco Mugnaini.

Il paziente che accede al Centro, viene valutato nell’ambulatorio dedicato alle malattie infettive periprotesiche o osteoarticolari dove, se necessario, esegue gli esami diagnostici di primo livello: Rx, artocentesi e agoaspirato e una visita con l’infettivologo presso il reparto di Malattie Infettive diretto da Massimo Di Pietro.

Qualora occorrano, vengono programmate ulteriori indagini strumentali di secondo livello, Tc, Rm, TcPet, scintigrafia e altre consulenze specialistiche, chirurgia plastica, chirurgia vascolare e i successivi controlli.

Se il paziente necessita di un trattamento chirurgico, viene programmato l’intervento che potrà prevedere la presenza in sala operatoria di un’equipe multispecialistica con ortopedico, chirurgo plastico, chirurgo vascolare.

E’ stata inoltre organizzata una rete di collaborazione con il Centro di Riferimento Regionale per le Infezioni Osteoarticolari della Regione Piemonte, il CRIO (Centro di Riferimento per le Infezioni Osteoarticolari) dell’Istituto Galeazzi di Milano, il MIOS (Malattie Infettive Osteoarticolari) della Regione Liguria e con l’Università di Stanford in California, una tra le più prestigiose Università Americane, insieme ai quali vengono discussi i casi clinici più complessi, per definire le indicazioni al trattamento, e permettere la formazione di giovani professionisti.

Si aggiungono nella Asl Toscana centro il Santo Stefano di Prato, referente Antonio Sarno, per il trattamento chirurgico della patologia testa collo di secondo livello (chirurgia avanzata) e di terzo livello (chirurgia riabilitativa) e il San Jacopo di Pistoia, referente Massimo Fedi, per la chirurgia del fegato.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno