Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:01 METEO:FIRENZE13°20°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
mercoledì 20 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Centrodestra, il vertice tra Berlusconi, Meloni e Salvini a Villa Grande

Cronaca giovedì 18 febbraio 2016 ore 16:18

Un giro vorticoso di false fatture

SERVIZIO - OPERAZIONE RISO AMARO, FRODE FISCALE DA 95 MILIONI DI EURO

Nell'operazione Riso amaro sono finiti ai domiciliari in cinque: due imprenditori di Vercelli, due commercialisti e un faccendiere del fiorentino



FIRENZE — Grazie a un complicato meccanismo di false fatturazioni fra società consortili, cooperative, appalti e subappalti, i cinque hanno messo insieme una frode fiscale da 95 milioni di euro, scoperta dalla Guardia di Finanza. 

Nell’inchiesta, coordinata dalla procura del capoluogo toscano, è stata determinante l’individuazione dei prestanome campani a cui erano intestate le società fittizie su cui venivano scaricati i costi, fra cui un’intera famiglia che si è definita "prestanome di professione" e un pensionato napoletano di 82 anni che risultava amministratore di aziende con fatturati a sei zeri.

In pratica l'organizzazione aveva costruito una piramide societaria al cui vertice c’erano le società della coppia di imprenditori vercelleso, marito e moglie, i quali dopo aver vinto appalti per la gestione di magazzini di merce e vari servizi alberghieri in Toscana, Lazio, Emilia Romagna, Liguria, Piemonte e Valle d'Aosta, li subappaltavano ad altre 7 società create dalla banda e da altre nove persone indagate che emettevano fatture a carico di oggetti inesistenti.

Nel corso dell’inchiesta, le Fiamme gialle hanno posto sotto sequestro preventivo beni mobili e immobili per oltre 42 milioni di euro.

Per altri dettagli e il ruolo dei fiorentini guarda in alto il servizio video

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La rimozione dell'insegna rappresenta la fine di un'epoca per generazioni di autisti e per i fiorentini che sono cresciuti a bordo degli autobus
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Cronaca

Attualità

Attualità