Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:20 METEO:FIRENZE12°19°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
venerdì 14 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
La stretta di mano tra Draghi e papa Francesco

Cultura sabato 04 gennaio 2020 ore 16:00

Un libro su Raffaello Foresi nel suo bicentenario

Ritratto di Raffaello Foresi

Tanelli recensisce il libro di Ilaria Monti dal titolo "Conoscere, amare e morire", dedicato alla vita dell'illustre elbano fra Firenze e l'isola



PORTOFERRAIO — Un libro dedicato alla vita dell'illustre elbano Raffaello Foresi scritto da Ilaria Monti viene recensito da Giuseppe Tanelli,già presidente del Parco nazionale Arcipelago toscano e docente presso il Dipartimento di Scienze della terra dell'Università di Firenze.

"L’ Elba si accinge a celebrare il bicentenario della nascita di Raffaello Foresi. - scrive Tanelli - Era nato il 6 novembre del 1820 al numero 14 di via Roma a Portoferraio. Le celebrazioni iniziano con questa bella opera di Ilaria Monti 'Sulla vita ed il pensiero di Raffaello fra l’Elba e Firenze' ( Conoscere, Amare e Morire.e-book e cartaceo. Amazon.it ). E’ stato scritto dopo una accurata ricerca in archivi e pinacoteche pubbliche e private, sulle tracce degli amici, degli amori, degli interessi artistici e scientifici di un uomo benestante dell’Elba del XIX secolo". 

"Un uomo che nell’amore per la propria Terra, - prosegue Tanelli - nella sua promozione culturale e scientifica, non priva di cocenti amarezze, aveva trovato le motivazioni prime al suo vivere. Nelle pagine di Ilaria ritroviamo così notizie ed iconografie inedite di personaggi che hanno fatto la storia dell’Elba e d’Italia. Da Quintino Sella a Domenico Guerrazzi, Renato Fucini, Niccolò Tommaseo, Antonio Ciseri, Vittoria Altoviti, Igino Cocchi , Bernardino Lotti, Giorgio Roster e tanti altri. Inedite notizie sul suo grande e tormentato amore per Aglae Lamarre e il loro figlio Mario".

"Troviamo avvenimenti che hanno segnato le cronache del tempo: dal Museo Foresi di minerali e oggetti 'antistorici', al Piovano Arlotto, alle Esposizioni di Firenze e di Parigi, a Firenze Capitale, fino a quel giorno, e oltre, del 12 ottobre del 1876 quando alle dieci di sera :' il limpido cielo di Portoferraio…ne raccoglieva l’ ultimo respiro, come scrive, citato da Ilaria, l’amico Renato Fucini. Il respiro di un grande uomo di cultura che ebbe a scrivere: 'Il cuore è un mare senza sponde' e che - conclude Tanelli . Ilaria Monti ci guida a conoscere in un’opera scritta con il cuore. Un libro da leggere e scoprire".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La polizia municipale ha diramato le fotografie di quattro biciclette recuperate al fine di individuarne i proprietari per la restituzione
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Cronaca