QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 11° 
Domani 11° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
lunedì 17 febbraio 2020

— il Blog di

​… ci sta come il cavolo a merenda !

di - venerdì 29 novembre 2019 ore 13:01

I cavoli sono alimenti che dovrebbero essere presenti, nella nostra tavola, tutto l’anno. Ricchissimi di preziosi principi nutritivi come il calcio, ferro, vitamina C ecc. Hanno proprietà depurative, antibatteriche, antinfiammatori. Presentano un basso contenuto calorico e grazie alle loro proprietà antiossidanti aiutano a contrastare il diabete e l'ipertensione. Allora, come proporre i nostri cavoli a tutti i componenti della famiglia, compreso coloro che non ne sono proprio tanto appassionati? Ho deciso quindi di usare il cavolfiore come base per un dolce…

Ho fatto dolci con le mele, con le carote, con la zucca gialla, ma con il cavolo ancora non avevo provato. L’ho ingentilito con le arance e le mandorle, niente burro e al posto dello zucchero il miele. Il risultato è stato una bella sorpresa, superando a pieni voti la prova del nove.

Ecco che allora, il cavolo a merenda ci sta! eccome se ci sta!

TORTA AL CAVOLFIORE E AGRUMI

Ingredienti per una teglia di 26 cm di diametro

  • 250 gr di farina 0
  • 200 gr di cimette di cavolfiore
  • 2 uova
  • 150 gr di miele all’arancia
  • 125 gr di yogurt intero
  • 100 ml di bevanda alla mandorla senza zuccheri aggiunti
  • 100 ml di succo di arancia spremuta
  • 2 cucchiai di crema 100% mandorla senza zuccheri aggiunti
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 2 gocce di aroma naturale di vaniglia
  • 2 cucchiai di liquore all’arancia
  • Spicchi di arancia (o mandarino) per decorare
  • 2 cucchiai di zucchero per caramellare e decorare
  • Un pizzico di sale

Preparazione

Togliere 200 gr di cimette da un bel cavolfiore, lavarle e cuocerle al vapore fin quando saranno cotte al dente. Farle raffreddare, scolarle bene, poi ridurle in purea con un mixer. Prendere le uova e separare i tuorli dalle chiare, montare quest’ultime con un pizzico di sale a neve soda e tenerle da una parte. In una ciotola sbattere i tuorli con il miele, poi aggiungere lo yogurt, la bevanda alla mandorla, il succo di arancia, la crema di mandorle, una goccia di aroma alla vaniglia e il liquore; amalgamare il tutto con una frusta; setacciare la farina con il lievito e aggiungerla, poco alla volta, sempre mescolando, al composto; infine inglobare, senza farle smontare, le chiare. Rivestire con carta forno una teglia dal bordo apribile, versarci in composto e infornare a 180° per circa 40 minuti, una volta cotto (fare la prova stecchino) togliere dal forno e fare freddare. A parte pulire dai filamenti gli spicchi di un mandarino o di un’arancia, metterli, con 2 cucchiai di zucchero, in una padellina antiaderente e fare sciogliere lo zucchero caramellando gli spicchi, ma stando attenti a non farlo diventare scuro. Decorare la torta e cospargerla con il rimanente caramello. Volendo potete farcire la torta con una crema leggera agli agrumi.

Leggi anche su www.sabrinarossello.it


Frecciarossa deragliato, il time-lapse della rimozione dai binari

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Cronaca