comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
FIRENZE
Oggi 11° 
Domani 11° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
martedì 31 marzo 2020
corriere tv
Coronavirus, le conseguenze psicologiche dell'epidemia: come gestire lo stress?

Cultura lunedì 23 ottobre 2017 ore 13:05

Manierismo fra Palazzo Vecchio e Palazzo Strozzi

Un programma di attività speciali per giovani e adulti è stato organizzato in occasione della mostra di Palazzo Strozzi "Il Cinquecento a Firenze"



FIRENZE — In occasione della mostra Il Cinquecento a Firenze. Tra Michelangelo, Pontormo e Giambologna, in corso a Palazzo Strozzi, considerando le forti connessioni con il programma decorativo nello stesso periodo all’interno di Palazzo Vecchio per volere di Cosimo I de’ Medici, i Musei Civici Fiorentini con l’Associazione MUS.E e la Fondazione Palazzo Strozzi propongono un programma di attività speciali rivolte ai giovani e agli adulti. L’obiettivo è quello di avvicinarsi e approfondire le opere, la poetica e il percorso dei grandi artisti del Cinquecento fiorentino, protagonisti di quel periodo della storia dell’arte definito Manierismo. Qui di seguito il dettaglio delle proposte:

Gli artisti dello Studiolo di Francesco I

Visite congiunte a Palazzo Vecchio e a Palazzo Strozzi

Le visite propongono un percorso congiunto che attraversa la città e mette in relazione i due luoghi, considerando quanto la mostradi Palazzo Strozzi presenti evidenti connessioni con la decorazione delle sale di Palazzo Vecchio, dove intervengono alcuni dei più grandi artisti del Cinquecento toscano. Fra questi spicca la figura di Giorgio Vasari, in grado di coordinare una nutrita schiera di artisti e artigiani per trasformare il volto del severo palazzo di governo medievale in magnifica Reggia medicea, di cui specchio è la Sala grande, più nota come Salone dei Cinquecento. Adiacente a essa, un ambiente privato e prezioso racchiude le testimonianze più raffinate dei manieristi toscani: lo Studiolo di Francesco I de’ Medici, che al suo interno dispiega l’opera di circa trenta autori che ben rappresentano gli stilemi e i gusti dell’arte a Firenze della seconda metà del XVI secolo; fra questi Alessandro Allori, Santi di Tito, Jacopo Zucchi, Girolamo Macchietti.

Le visite prevedono una prima parte in Palazzo Vecchio e un approfondimento in mostra a Palazzo Strozzi.

Date: 30 ottobre, 27 novembre, 11 dicembre, 8 gennaio, sempre alle ore 17.

La prenotazione è obbligatoria.

Percorsi tematici tra Palazzo Vecchio e Palazzo Strozzi

in occasione delle Domeniche metropolitane

L’arte dei Medici a Palazzo Strozzi

Le visite permettono di scoprire le opere del Cinquecento grazie a un’osservazione approfondita e partecipata. L’osservazione dei grandi dipinti del Bronzino e di Giorgi Vasari, così come le sculture di Giambologna e Bartolomeo Ammannati, sono il punto di partenza per conoscere più da vicino la storia del Cinquecento attraverso le committenze medicee e approfondire il dibattito culturale e le importanti trasformazioni artistiche a Firenze.

Date: 5 novembre, 3 dicembre, 7 gennaio ore 11.30

La bella Maniera in Palazzo Vecchio

Le visite permettono di scoprire i capolavori del Cinquecento fiorentino racchiusi nell’edificio. L’osservazione dei dipinti di Agnolo Bronzino, di Francesco Salviati, di Giorgio Vasari e della sua cerchia, ma anche delle sculture di Giambologna o di Vincenzo de’ Rossi, consente di immergersi nella fervida atmosfera artistica della corte medicea e di cogliere le peculiarità stilistiche dei diversi artisti.

Date: 5 novembre, 3 dicembre, 7 gennaio ore 10



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità