Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:47 METEO:FIRENZE14°27°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
mercoledì 22 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Canarie, la lava continua ad avanzare a La Palma: ecco come distrugge una piscina

Cronaca giovedì 18 gennaio 2018 ore 10:30

Mafia cinese, sgominata banda della logistica

La Procura distrettuale antimafia di Firenze ha dato il via libera per 33 misure cautelari in carcere nelle province di Prato, Firenze e Pisa



PRATO — Circa 130 poliziotti del Servizio Centrale Operativo e delle Squadre mobili di Prato, Roma, Firenze, Milano, Padova e Pisa, 18 pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine di Firenze e Roma, il Nucleo Cinofili di Bologna e il Reparto Volo di Firenze e Roma, in collaborazione con le polizie francesi e spagnole, da questa mattina stanno eseguendo 33 misure cautelari in carcere per il reato di associazione a delinquere di stampo mafioso, su delega
della Procura Distrettuale Antimafia di Firenze. 

E' risultato dell'operazione denominata "China Truck", tesa a sgominare un'organizzazione cinese che agiva in vari paesi d'Europa, Italia compresa, con metodologie ritenute mafiose, nel campo della logistica.

L'organizzazione, stando alle prime informazioni trapelate, era riuscita a imporre la propria egemonia nel settore del trasporto su gomma internazionale, sfruttando anche introiti proventi da attività criminali tipiche della malavita cinese.

Operazione "China Truck" contro la mafia cinese
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
E' la domanda presentata al Consiglio comunale che ha discusso l'argomento sul divieto di sosta e la rimozione in occasione del servizio di pulizia
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Riccardo Ferrucci

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

STOP DEGRADO

Attualità