Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 08:25 METEO:FIRENZE16°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
martedì 05 marzo 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La motovedetta libica fa una manovra violenta e i migranti cadono in acqua

Attualità giovedì 24 agosto 2023 ore 12:15

La rete regionale batte l'emergenza sangue d'estate

sacche di sangue

Il nuovo sistema di coordinamento tramite il Centro regionale sangue ha messo in condizione di prevenire le carenze estive. Ecco come è andata



TOSCANA — Niente emergenza sangue nell'estate 2023: merito del sistema di rete dell’assessorato alla salute della Regione Toscana che, attraverso il Centro regionale sangue, ha messo le varie Aziende sanitarie toscane in grado di prevenire la carenza estiva con largo anticipo e in sinergia tra associazioni di volontariato, alle quali è demandata dalla legge nazionale l’attività di promozione e sensibilizzazione dei donatori, e Aziende medesime per ottimizzare le attività sanitarie, il reperimento del personale e soprattutto il miglior uso della risorsa sangue.

E' la regione a tirare un primo bilancio circa l'efficacia del sistema di coordinamento e il risultato appare positivo, con "ampio merito a tutti i professionisti, che, pur operando in situazioni di criticità, hanno saputo armonizzare tutte le attività sanitarie degli ospedali con un lavoro continuo di confronto, scambio e attenzione all’uso appropriato del sangue nel rispetto della massima precauzione e attenzione alla salute del paziente, ma anche di una risorsa così preziosa".

Il valore di questo positivo risultato è sottolineato anche dal fatto che negli anni precedenti il periodo estivo era accompagnato da un calo dell’attività, in particolare chirurgica, che quest’anno ha invece conosciuto un’accelerazione per recuperare le prestazioni non erogate per il Covid. In Toscana, quest’anno, per la prima volta dopo parecchi anni, non si sono registrate situazioni di emergenza vera e non c’è stato bisogno di ricorrere all’aiuto di altre Regioni.

“Un lavoro così attento e coordinato - commenta l’assessore regionale al diritto alla salute Simone Bezzini - è l’esempio di come il lavoro a rete porti a risultati ottimali, coniugando l’attenzione ai bisogni dei cittadini con l’attenzione all’uso etico delle risorse nel rispetto delle migliori pratiche mediche". 

Il fatto che non ci sia emergenza naturalmente non significa che non ci sia invece bisogno. Tutt'altro. La Regione Toscana e l’assessorato al diritto alla salute rinnovano infatti l’invito a donare sangue e plasma. Possono farlo tutti coloro che hanno un'età compresa tra 18 e 70 anni, un peso minimo di 50 chili e che sono in buono stato di salute e in possesso di un documento in corso di validità.

Per donare è sufficiente presentarsi presso un centro trasfusionale e/o contattare un’associazione di donatori. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Dal 2022 alla guida del Consorzio Co&So, presidente di Confcooperative Toscana e vicepresidente nazionale dell'associazione. Cordoglio istituzionale
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Attualità