Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:FIRENZE16°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
mercoledì 21 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
L’elicottero perde il carico sopra una pista da sci ad Aprica: sciatori sfiorati per un soffio

Attualità venerdì 08 dicembre 2023 ore 09:35

Trasporti ferroviari, stretta dalla Toscana sulla sicurezza

Deragliamento - foto da Regione Toscana

Quest'anno tre deragliamenti e un principio di incendio. La Regione chiede chiarimenti a Trenitalia, Rete Ferrovia Italiana ed Ansfisa



FIRENZE — Tre deragliamenti ed un principio di rogo, questi gli episodi più eclatanti del 2023 nei trasporti ferroviari. L’assessore regionale alla mobilità e ai trasporti, Stefano Baccelli, adesso ha scritto una lettera a Trenitalia, a Rete Ferroviaria italiana e all’Agenzia nazionale per la sicurezza delle Ferrovie e delle infrastrutture stradali e autostradali (Ansfisa) per richiedere chiarimenti sulla sicurezza dei trasporti su ferro in Toscana.

“E’ necessario – scrive l’assessore Baccelli – fare il quadro sull’effettivo stato di sicurezza dei treni e dei convogli in marcia, ma anche delle linee ferroviarie, dei dispositivi di regolazione e segnalazione del traffico ferroviario e del rispetto delle verifiche di sicurezza effettuate sul territorio toscano”.

Quella richiesta è una ricognizione a tutto tondo che l’assessore motiva richiamando i vari episodi che nel corso dell’anno hanno destato preoccupazione tra i cittadini e i lavoratori. Tra questi cita appunto il deragliamento di un treno passeggeri, avvenuto il 20 Novembre scorso, nel comune di San Giuliano Terme a Lucca lungo la linea Pisa-Lucca, ma anche un principio di incendio verificatosi a Febbraio a Viareggio e il deragliamento ad Aprile a Firenze Castello e a Maggio a Firenze Romito.

“Insomma – sintetizza l’assessore – nel corso dell’anno vi sono stati vari episodi per cui mi preme ritornare sul tema della sicurezza dei trasporti su ferro.”

“Per questo motivo – ecco la conclusione della sua lettera – sono a richiedere anche la possibilità di un incontro con i gestori del servizio e dell’infrastruttura, nonchè con la competente direzione di Ansfisa, in modo da condividere lo stato dell’arte, i programmi e le possibili azioni future”.

I destinatari della sua lettera sono Luigi Corradi, Amministratore delegato di Trenitalia, Giampiero Sbrisciglio, Amministratore delegato di Trenitalia e Pier Luigi Giovanni Navone, direttore dell’Agenzia nazionale per la sicurezza delle Ferrovie e delle infrastrutture stradali e autostradali. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
E' di 5 vittime e 3 feriti il bilancio definitivo della tragedia. Minuto di silenzio a Camera e Senato. Le condizioni dei feriti. Domani lo sciopero
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità