Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:30 METEO:FIRENZE20°29°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
domenica 26 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, scontri al corteo No green pass: i manifestanti sfondano il cordone della polizia

Attualità martedì 15 dicembre 2015 ore 18:40

Tramvia, 80 milioni per allungare le linee

La Regione utilizzerà i fondi europei per potenziare la linea 2 fino a Sesto Fiorentino e la 4 fino alle Piagge. E sull'aeroporto Rossi tira dritto



FIRENZE — La Tramvia di Firenze è destinata a servire tutta la città metropolitana. La Regione ha infatti messo mano alla ripartizione dei fondi comunitari destinando 80 milioni al potenziamento della futura linea 2 e alla realizzazione della 4 tra Porta al Prato e Le Piagge.

Ad annunciarlo è stato lo stesso governatore Enrico Rossi al termine della seduta della giunta. "Avevamo detto che il prolungamento della tramvia è fondamentale - ha detto Rossi -, e adesso abbiamo assegnato gli ottanta milioni che sono fondamentali per prolungare la tramvia verso il Polo scientifico e tecnologico e, quindi Sesto, e per prolungare dalla Leopolda verso le Piagge, che è un altro pezzetto fondamentale".

Ma l'attenzione del governatore si è concentrata anche e soprattutto sulla questione del potenziamento dell'aeroporto di Peretola, nel giorno in cui è arrivata la notizia che l'emendamento alla legge di stabilità che prevedeva la possibilità di bypassare le procedure di Via in caso di aeroporti strategici a livello nazionale, presentato dai deputati Fabio Mililli del Pd e Paolo Tancredi di Area popolare, è stato ritirato.

"Ormai l'ho ripetuto a tutti - ha affermato Rossi - il Consiglio regionale passato e il nuovo si sono espressi su questa procedura, su questo modo di affrontare il problema e quindi andiamo avanti rispetto a ogni polemica". L'idea è quella di stipulare con il governo un accordo di programma. 

"Per la realizzazione del Parco della Piana che sono settemila ettari - ha spiegato il governatore -, di cui seimila del demanio, che potranno essere piantumati fin da subito, e poi realizzare d'intesa con la società Toscana Aeroporti una spesa annuale per la manutenzione di tutto quanto il Parco, in modo che non sia soltanto un desiderio che poi rimane campato in aria. Noi andremo a Roma e li' porteremo questo complesso di istanze"

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'episodio innescato da una lite per antiche ruggini, poi degenerata. La vittima è rimasta ferita, il suo aggressore è stato denunciato
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Sport

Attualità