Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:40 METEO:FIRENZE12°19°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
martedì 16 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
L’Atalanta avanti 2-0, ma il Verona rimonta: tutti i gol della Serie A

Cronaca domenica 24 marzo 2024 ore 08:00

Crollo in via Mariti, "Qui vogliamo un parco"

Foto di: Usb Firenze / Facebook

Centinaia di persone hanno preso parte alla manifestazione organizzata da Assemblea 16 Febbraio. Partita una raccolta firme



FIRENZE — In centinaia, ieri pomeriggio sono scesi in piazza con l'Assemblea 16 Febbraio per dire "Basta morti sul lavoro" e per chiedere che nell'area del cantiere di via Mariti, dove cinque operai hanno perso la vita nel crollo avvenuto il mese scorso, non venga costruito un supermercato ma un parco pubblico in memoria delle vittime. Tema sul quale è stata lanciata anche una raccolta firme.

Il corteo, partito da Novoli, si è mosso fino a via Mariti per concludersi in piazza Leopoldo. Al passaggio del serpentone, sulla recinzione del cantiere luogo della tragedia, sono stati scritti i nomi dei cinque operai vittime del crollo.

La manifestazione, come detto, ha visto la partecipazione di centinaia di persone. Tra loro una delegazione del Collettivo di fabbrica Gkn, rappresentanti dei sindacati di base Cobas e Usb e i consiglieri comunali di Spc Dmitrij Palagi e Antonella Bundu.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Durante la partita l'atleta, 26 anni, si è accasciato d'improvviso privo di sensi. Corsa d'urgenza in ospedale dove poi è avvenuto il decesso
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità