Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:09 METEO:FIRENZE15°24°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
mercoledì 05 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Governo, Meloni: «Sui tempi dell'esecutivo chiedete al Colle, non a me»

Attualità domenica 27 marzo 2022 ore 18:55

Cinque bambini e ragazzi ucraini ricoverati negli ospedali toscani

Un aereo della Guardia di Fianza
Un aereo della Guardia di Finanza - foto Ares

Il più piccolo ha 16 mesi, la più grande 18. Sono arrivati la notte scorsa con un volo aereo della Finanza gestito dalla centrale Cross di Pistoia



TOSCANA — Cinque bambini e ragazzi ucraini affetti da patologie tumorali, quattro maschi e una femmina, il più piccolo di 16 mesi, gli altri di 9, 15, 17 e 18 anni sono stati accolti la notte scorsa dal servizio sanitario toscano grazie ad un volo aereo gestito dalla Cross (Centrale remota operazioni soccorso sanitario) con sede a Pistoia. Il bambino di 16 mesi, quello di 9 e l'adolescente di 15 sono stati ricoverati all'ospedale pediatrico Meyer di Firenze; un altro ragazzo di 17 anni e la ragazza di 18 sono stati invece ricoverati all'ospedale Santa Chiara di Pisa. 

Nelle due strutture sanitarie toscane i piccoli profughi ucraini potranno essere curati con efficacia e in sicurezza, lontano dai terribili scenari della guerra.

L'aereo governativo della Guardia di Finanza è decollato ieri alle 17 da Pratica di Mare, vicino a Roma, con destinazione Rzeszów, una città polacca a 170 km da Leopoli. A bordo del velivolo c'erano due medici e un infermiere provenienti dalla Regione Abruzzo che da domani sostituirà sempre a Rzeszów i colleghi del Meyer partiti domenica 20 Marzo per dare supporto ai bambini bisognosi di cure in fuga dalla guerra. Del gruppo anno parte un chirurgo del Centro ustioni, una pediatra specialista in malattie infettive e un infermiere del pronto soccorso che, una volta arrivati in Polonia, hanno visitato i bambini malati, segnalando alla Cross pistoiese i casi che avevano la massima urgenza di essere trasferiti negli ospedali pediatrici italiani.

Il team sanitario toscano ha provveduto ad accogliere 16 bambini provenienti dal confine ucraino: 5 sono stati destinati alla degenza in Toscana e 11 assegnati ad altre strutture pediatriche di Bologna, Pescara e Roma. I piccoli profuggi sono stati visitati per verificare che le loro condizioni di salute consentissero loro di affrontare il viaggio e poi sono stati imbarcati insieme ai familiari, 34 persone in tutto. L'aereo delle Fiamme Gialle è subito decollato per l'Italia dove è giunto poco prima di mezzanotte.

La Cross, diretta da Piero Paolini, è una struttura che opera per conto del Dipartimento Nazionale di Protezione Civile con l'obiettivo di coordinare i soccorsi sanitari in supporto alle regioni colpite da una grande emergenza.

A Rzeszów è inoltre attivo un modulo della Misericordia composto da 16 persone, e un interprete, con in dotazione 2 ambulanze, 4 pulmini e un'auto.

Ad oggi sono quasi 72mila i profughi ucraini accolti in Italia, 1.100 sono arrivati nelle ultime 24 ore. Circa 7.000 si trovano in Toscana.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sono quattro le caffetterie fiorentine presenti nei Bar d'Italia 2023 del Gambero Rosso,, la guida che dà i voti ai locali più amati dagli italiani
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Attualità

Attualità

Attualità