comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 06:30 METEO:FIRENZE13°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
giovedì 26 novembre 2020
corriere tv
Morto Maradona, quando si raccontò a Kusturica: «La droga? Immaginati che giocatore sarei stato senza cocaina»

Attualità venerdì 11 settembre 2015 ore 10:28

Taxi, Nardella vuole più licenze

Il sindaco e l'assessore alle attività produttive Giovanni Bettarini puntano ad un aumento del 10% per portarle a oltre settecento: "Non è un tabù"



FIRENZE — Dario Nardella ha scelto il palco della Festa dell'Unità alle Cascine, davanti a circa 500 persone, per lanciare la sua proposta di moltiplicare il numero di licenze dei taxi, ferme dal 2007, passando dalle attuali 654 a oltre 700.

"Il taxi è un servizio molto costoso - ha detto il sindaco - Penso che se vogliamo ridurre i mezzi privati in circolazione dobbiamo potenziare il numero dei taxi per densità di abitanti. Non ho avversione ideologica per i tassisti ma non è un tabù aumentare le licenze".

Uno schiaffo alla categoria, che in questi giorni ha aperto un confronto durissimo con l'assessore Giovanni Bettarini che ha iniziato a prendere contatti per far sbarcare Uber anche nel capoluogo toscano.

"Sarebbe davvero un paradosso - hanno tuonato i tassisti nei giorni scorsi - che a dispetto del servizio taxi fiorentino, nei cui confronti Palazzo Vecchio è sempre così severo, nonostante esso garantisca da anni uno dei migliori servizi taxi d'Italia e d'Europa, offrendo motu proprio la flotta taxi più nuova d'Italia, una delle più eco-sostenibili, la più raggiungibile d'Europa grazie all'app itTaxi, e servizi esclusivi per le future mamme, gli utenti sordi ed i consumatori "generici", l'Ass. Bettarini si dimostrasse "collaborativo" con chi ha fatto parlare di sé a livello mondiale per la mancata supervisione dei propri driver".

I tassisti avevano chiesto un passo indietro da parte dell'amministrazione, ma ieri sono stati fulminati dalle parole di Nardella. "Il taxi è un servizio pubblico - ha detto -, se hai difficoltà da affrontare servono strumenti alternativi".

E le difficoltà sono sotto gli occhi di tutti, in particolare quelli che passano dalla stazione. Da qui il tentativo di Palazzo Vecchio di aumentare il numero delle auto bianche.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS