Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:15 METEO:FIRENZE14°24°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
sabato 25 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Taormina, ubriaca al volante perde il controllo e va a sbattere in galleria: le immagini dell'incidente

Attualità sabato 15 aprile 2023 ore 15:31

Strisce pedonali, ecco le più pericolose a Firenze

Il 13% degli incidenti coinvolge pedoni sugli attraversamenti stradali. Ecco i progetti inviati al MIT per la messa in sicurezza dei luoghi a rischio



FIRENZE — A Firenze nei quattro anni 2017, 2018, 2019 e 2022, escludendo 2020 e 2021 anomali a causa del Covid, ci sono stati 12.994 incidenti stradali e di questi il 13% ha riguardato i pedoni. Lo rivela un report della Direzione mobilità e proprio valutando questi dati l’assessore Stefano Giorgetti ha deciso di effettuare un massiccio investimento di poco più di 638mila euro per aumentare la sicurezza stradale degli utenti più deboli, ovvero le persone a piedi, nelle strade più a rischio.

Secondo il report, la maggioranza dei sinistri di pedoni (1.107, pari al 65% del totale) sono investimenti sugli attraversamenti pedonali e riguardano soprattutto persone anziane (174 nella fascia di età degli ottantenni) o ventenni (167 casi). Tra i motivi dell’incidente, nell’80% dei casi la persona ha agito correttamente, per esempio attraversava un passaggio pedonale rispettando i segnali (299 casi) oppure attraversava in un passaggio non pedonale non protetto (315).

“La sicurezza stradale - ribadisce l’assessore Giorgetti - è una priorità dell’Amministrazione. Tutelare i pedoni significa difendere i soggetti più deboli che si trovano sulla strada e che devono avere a disposizione la possibilità di attraversare in modo sicuro le carreggiate, così da diminuire gli incidenti”.

Per quanto riguarda le risorse, Palazzo Vecchio insieme ad altri 13 grandi comuni risulta assegnatario di uno specifico finanziamento del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti destinato a interventi di sicurezza stradale. Con la delibera approvata dalla giunta comunale in una delle ultime sedute, i progetti vengono inviati al MIT che poi deve dare il via libera per poi passare alla stipula dell’apposita convenzione su modi e tempi di erogazione delle risorse e attuazione degli interventi.

Il programma inviato a Roma prevede, ove possibile, installazione di impianti semaforici. Questo accadrà in via Vittorio Emanuele II all’altezza del civico 34; viale Michelangelo al civico 58 e via Generale dalla Chiesa al civico 1, davanti al campeggio.

In altre strade o interi tratti di strada indicati dal report come pericolosi gli interventi saranno invece diversificati tra restringimenti della carreggiata, ampliamento dei marciapiedi, rialzamento del passaggio pedonale, segnali luminosi, isole salvapedone nella mezzeria. 

Gli attraversamenti pedonali interessati saranno via Reginaldo Giuliani tra via di Santo Stefano in Pane e via dello Steccuto e nell’intersezione con via dello Steccuto; via Giampaolo Orsini all’intersezione con piazza Ferrucci; piazza Pier Vettori dal lato via PIsana/via Cavallotti, via Bellariva all’intersezione con via Aretina; via Piagentina tra via Gioberti e via San Giovanni Bosco; viale Talenti tra via Lippo Menni e via Liberale da Verona in direzione uscita città.

Medesimi interventi di messa in sicurezza saranno realizzati anche in tutti gli attraversamenti di via Gabriele D’Annunzio (tratto Lungo l’Affrico-Novelli), via Baracca (Tratto Morosi-Carissimi), via Nazionale, viale Pieraccini, viale Petrarca e via del Pollaiolo. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno