Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 08:40 METEO:FIRENZE20°34°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
venerdì 12 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Quando Calenda diceva: «Non farò politica con Renzi, l'ho detto 6 mila volte. Mi fa orrore»

Attualità giovedì 17 febbraio 2022 ore 13:16

Shopping senza barriere, parte il progetto pilota

La conferenza stampa di presentazione del progetto
La conferenza stampa di presentazione del progetto

L'obiettivo è creare una rete in cui le persone con disabilità possano fare la spesa, mangiare e fare acquisti in perfetta libertà e autonomia



SESTO FIORENTINO — Shopping senza barriere: è su questo obiettivo - per creare una rete in cui le persone con disabilità possano fare la spesa, mangiare e fare acquisti in perfetta libertà e autonomia - che si concentra il progetto pilota presentato stamani dalla Società della salute fiorentina nord ovest per essere calato sui territori comunali che ne fanno parte, ovvero Calenzano, Campi Bisenzio, Lastra a Signa, Scandicci, Sesto Fiorentino, Signa, Vaglia.

Si parte dalla definizione del perimetro operativo da perseguire all'insegna della partecipazione. Per questo la Sds ora promuove una manifestazione d’interesse rivolta a tutte le realtà già attive sul territorio che possono portare conoscenze specifiche, utili a rappresentate a cittadini ed esercenti le difficoltà che un disabile sperimenta quando vuole svolgere in autonomia attività quotidiane. Il coinvolgimento nel progetto quindi non sarà solo di imprese, enti, associazioni, scuole e liberi professionisti ma anche delle stesse persone con disabilità e dei loro familiari.

In conferenza stampa questa mattina hanno parlato del progetto la presidente della Società della salute nord ovest Camilla Sanquerin e il direttore Andrea Francalanci. Con loro anche l'assessore al welfare di comunità del Comune di Campi Bisenzio, Luigi Ricci.

"Obiettivo del progetto - ha dichiarato la presidente, Camilla Sanquerin - è creare comunità accoglienti, partecipate, in cui ognuno possa trovare la sua autonomia. Abbiamo raccolto intanto la disponibilità di Unicoop Firenze, presidio importante non solo di economia e di funzioni ma anche dal punto di vista della socialità".

Insieme al Comitato di Partecipazione Zonale e alla Consulta del Terzo Settore, stamani rappresentati dai due presidenti Marcello Baroni per il Comitato e Laura Lotti per la Consulta, la Sds intende favorire la partecipazione del tessuto associativo territoriale. 

Il coordinamento del progetto, illustrato questa mattina da Andrea Failli, è a cura di Federsanità - Anci Toscana e nasce nell’ambito di Cantieri della Salute che accompagna i Comitati nel percorso di coinvolgimento delle comunità locali. Si avvale del supporto tecnico di Sociolab che - ha spiegato Silvia Givone - accompagna comunità e organizzazioni nella progettazione.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'incendio è divampato a metà mattina innescando l'intervento in forze da parte dei vigili del fuoco con più squadre ed automezzi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca