Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:19 METEO:FIRENZE21°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
martedì 19 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Elezioni comunali, il Pd ha vinto ma la battaglia per le Politiche sarà diversa

Attualità venerdì 02 luglio 2021 ore 17:20

Il sindaco chiude: "Basta invasioni dalla Fipili"

​I residenti hanno applaudito la decisione di imporre il divieto di attraversamento della Livornese ai mezzi pesanti superiori alle 18 tonnellate



LASTRA A SIGNA — La sindaca di Lastra a Signa ha deciso di non tollerare più l'invasione della via Livornese da parte dei mezzi pesanti ed ha emesso un'ordinanza per vietare il transito ai mezzi pesanti. Il provvedimento entrato in vigore in queste ore è stato applaudito dalla cittadinanza.

Il sindaco Angela Bagni ha spiegato “Dopo anni in cui ho assistito a costanti e continui pesanti disagi dovuti a chiusure della FiPiLi, causate da lavori più o meno programmati o a incidenti, in conseguenza dei quali lunghe code di mezzi pesanti hanno attraversato via Livornese utilizzandola come percorso alternativo per oltrepassare la strada di grande comunicazione e così facendo paralizzando di fatto il territorio di Lastra a Signa (anche nelle ore notturne), ho deciso di prendere questo provvedimento. Tale problematica ha infatti più volte messo a rischio la sicurezza dei cittadini, oltre a danneggiare in maniera significativa e permanente le principali direttrici del nostro territorio, con ingenti investimenti in manutenzione stradale che sono costretta ogni anno a programmare”.

E' previsto il divieto permanente di transito per tutti i veicoli con massa complessiva a pieno carico superiore a 18 tonnellate in via Livornese, S.S. 67, nel tratto compreso tra la rotonda posta all’intersezione tra via Livornese con via S. Maria a Castagnolo e via Lungo Vingone (Km. 70+00 S.S. 67) e la fine del centro abitato di Porto di Mezzo (Km. 65+680). Il tratto interessato è quello dall’intersezione con via Santa Maria a Castagnolo fino alla fine della frazione di Porto di Mezzo, il tratto successivo è di competenza di Anas.

La questione è stata portata anche all’attenzione della prefettura di Firenze che ha convocato varie riunioni del Comitato Operativo per la Viabilità, cui hanno preso parte tutti gli organi interessati e durante tali incontri sono state minuziosamente analizzate le implicazioni e l’impatto sulla circolazione di un provvedimento restrittivo.

L’ordinanza stabilisce alcune deroghe per categorie di soggetti che abbiano interessi nel territorio e la cui attività sia legata al territorio, quali: i veicoli che effettuano operazioni di carico e scarico delle merci presso attività site nel centro abitato capoluogo-Ponte a Signa –Porto di Mezzo, Malmantile-Quattrostrade e La Luna non raggiungibili se non attraverso la suddetta via Livornese. E’ consentito inoltre il transito ai veicoli di proprietà o condotti da cittadini residenti nel centro abitato capoluogo-Ponte a Signa –Porto di Mezzo, Malmantile-Quattrostrade, La Luna che devono utilizzare la S.S. 67-via Livornese per il rientro alla propria residenza o la partenza da questa, come è consentito il transito ai veicoli adibiti al trasporto merci di aziende con sede operativa nell’abitato di Lastra a Signa, ai veicoli di soccorso e i veicoli delle Forze di polizia, delle FF.AA. e delle pubbliche amministrazioni, autobus per il trasporto pubblico di linea, urbani ed extraurbani, veicoli adibiti all’igiene urbana e raccolta rifiuti, mezzi che espletino altri servizi pubblici finalizzati a soddisfare esigenze collettive urgenti, mezzi per la fornitura, installazione e riparazione di acquedotti, gasdotti, distribuzione energia elettrica e telefonia, autocisterne adibite al trasporto di combustibili liquidi o gassosi, destinati alla distribuzione e al consumo, sia pubblico sia privato.

Il divieto è reso noto agli utenti della strada attraverso apposita segnaletica installata a cura della Città Metropolitana di Firenze sulla SGC FI-PI-LI, e precisamente prima dell’uscita per l’autostrada A1, prima dell’uscita di Scandicci e di Lastra a Signa sulla direttrice mare, prima dell’uscita Lastra a Signa in direzione Firenze, alle uscite della FI-PI-LI di Empoli Est e Montelupo Fiorentino nonché lungo la S.S. 67 all’intersezione con la S.P.12, in località Camaioni, in località La Lisca ed ai due estremi del tratto interdetto al traffico.

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Vigili del fuoco al lavoro fino a notte fonda per domare l'incendio. Una persona assistita dal personale sanitario del 118
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

CORONAVIRUS