Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:FIRENZE24°36°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
domenica 07 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Elezioni, Calenda: «Non intendo andare avanti in questa alleanza con il Pd»

Sport giovedì 19 marzo 2015 ore 20:24

Il sacco di Roma. Per la Fiorentina notte magica

I viola dominano il ritorno degli ottavi di Europa League vincendo 3-0 all'Olimpico. Tutti i gol in 21 minuti. E Salah colpisce un palo e una traversa



ROMA — In Coppa Italia era finita 2-0 con doppietta di Gomez. In Europa League è andata perfino meglio. La Fiorentina si conferma bestia nera della Roma, demolendo i giallorossi (3-0) in appena 20 minuti e guadagnando il pass per i quarti di finale di Europa League con una facilità che nessuno alla vigilia avrebbe potuto pronosticare.

Dopo l'1-1 dell'andata i viola dovevano vincere oppure pareggiare segnando almeno 2 gol. Missione compiuta nello spazio di una manciata di giri d'orologio. Al 7', infatti, Holebas ha ingenuamente atterrato Mati Fernandez in area e dal dischetto Gonzalo Rodriguez (pur dovendo ripetere due volte l'esecuzione) ha fatto 1-0.

Per i giallorossi, già alle prese con la crisi in campionato, il gol a freddo è stato un colpo da ko. E a completare il disastro capitolino ci ha pensato Skorupski, portiere di Coppa, che al minuto 18 non trova di meglio che provare a tenere in campo un pallone altrimenti destinato a finire in corner, regalandolo di fatto a Marcos Alonso. Per il laterale spagnolo siglare il raddoppio a porta vuota è una pura formalità. E come non bastasse, ecco tre minuti più tardi il 3-0. Calcio d'angolo viola e imparabile colpo di testa solitario di Basanta.

La partita, di fatto, si chiudeva quindi con 70 minuti di anticipo, con la Roma tramortita e perfino abbandonata dal cuore dei tifosi della curva

Al punto che anche nel secondo tempo, a parte qualche fiammata di Florenzi e un miracoloso recupero di Basanta su Gervinho (che aveva saltato Neto), le occasioni migliori capitavano alla Fiorentina con Salah a colpire una traversa dopo due minuti (straordinaria azione personale con corsa di oltre 50 metri) e Babacar a trovare la deviazione miracolosa di Skorupski al 55'. Infine, al 78', era ancora l'attaccante egiziano della Viola a sfiorare il poker trovando nuovamente il palo a dire di no dopo una splendida conclusione a giro di sinistro.

Per i viola, insomma, un'altra nottata magica dopo le vittorie mandate in archivio nell'ultimo mese con Juventus, Inter. Milan e Tottenham. E, soprattutto, la consapevolezza di essere ancora in corsa per qualcosa di importante su tutti e tre i fronti e di poter correre fino in fondo per regalare alla famiglia Della Valle quel primo trofeo che ancora manca.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Paura nella notte per l'esplosione allo sportello automatico. Sul posto anche gli artificieri e gli investigatori della Scientifica
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Riccardo Ferrucci

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Cronaca