Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:51 METEO:FIRENZE10°14°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
martedì 06 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Putin al volante di una Mercedes sul ponte di Crimea

Imprese & Professioni mercoledì 21 settembre 2022 ore 10:50

​Il CBD contro l’insonnia e l’ansia: cosa sappiamo

Il cannabidiolo può essere usati per il trattamento di queste condizioni?



FIRENZE — L’insonnia e l’ansia sono due disturbi piuttosto comuni e invasivi che spesso si manifestano insieme. Solo chi è costretto a farci i conti sa quanto possano creare difficoltà in tutti gli aspetti della vita e quanto sia difficile ridurne i sintomi ed eliminarli.

In Italia, in seguito alla legalizzazione della cannabis light, molte persone acquistano i cristalli CBD di Justbob e di altre aziende specializzate nella vendita online di derivati della canapa legale per contrastare ansia, stress e insonnia.

Nelle prossime righe scopriremo quali sono gli effetti del cannabidiolo e perché le sue proprietà consentono di rilassarsi e riposare meglio.

Cos’è il CBD e che effetti ha sull’organismo

Il cannabidiolo è uno dei tanti principi attivi presenti nella composizione chimica delle piante di cannabis. Per importanza, però, è certamente il numero uno: questa molecola, infatti, non solo è quella presente in quantità maggiore nella canapa ma è anche quella con le proprietà più interessanti.

Il CBD viene estratto da diverse parti della cannabis e può essere assunto per inalazione o per via orale. Gli effetti tipici di questa sostanza sull’organismo non cambiano in base al metodo di assunzione, ma cambiano le tempistiche con le quali si manifestano: con l’inalazione sono quasi immediati ma durano poco; con l’assorbimento epatico, invece, sopraggiungono più lentamente ma persistono per un lasso di tempo maggiore.

Ma quali sono questi effetti? Le proprietà del CBD sono diverse, ma la sensazione che si percepisce dopo l’assunzione è un senso di rilassamento diffuso. Non a caso, il cannabidiolo viene associato al trattamento di due condizioni – l’ansia e lo stress – che si manifestano proprio nelle persone che faticano a rilassarsi.

Per capire come mai questa sostanza potrebbe risultare efficace per contrastare gli stati ansiosi e il disturbo del sonno occorre conoscere il sistema endocannabinoide. Questo sistema biologico è presente in tutti gli esseri umani e regola diverse funzioni vitali come la fame, il sonno e altre. Quando gli equilibri di questo sistema vengono sconvolti possono presentarsi problemi di varia natura, incluso lo sfasamento del ciclo sonno - veglia e l’ansia.

Il CBD interagisce con i recettori di questo sistema e aiuta a ripristinare il suo equilibrio.

CBD per ansia e insonnia: in che modo può aiutare a contrastarle

L’insonnia e l’ansia sono due condizioni debilitanti che purtroppo interessano una buona fetta della popolazione mondiale. Lo stile di vita moderno espone a stress di ogni tipo, pressioni e preoccupazioni che possono determinare uno sconvolgimento degli equilibri psicofisici.

Poiché questi disturbi influiscono negativamente sulla vita delle persone, molte di loro cercano di contrastarle con il ricorso a medicinali che però possono creare dipendenza ed effetti collaterali.

Dal momento che il cannabidiolo donerebbe un senso di rilassatezza fisica e mentale, l'assunzione in acluni casi può portare al ripristino dell’equilibrio del ciclo sonno - veglia e migliorare la qualità del riposo. Grazie alla sua capacità di legare con i recettori del sistema endocannabinoide, il CBD agisce senza dare dipendenza.

L'Olio di Cbd, cos'è e a cosa serve

Oltre ai cristalli di CBD e alla marijuana light esiste un altro prodotto liberamente acquistabile online in Italia e in Europa per trattare ansia e insonnia con il cannabidiolo: l’olio di CBD.

Ovviamente, questi disturbi non colpiscono tutti allo stesso modo: alcune persone accusano sintomi lievi, altre faticano a condurre una vita normale.

Entrando nello specifico, l’olio di CBD può avere diverse concentrazioni di cannabidiolo dunque l'eventuale dosaggio da assumere giornalmente è suscettibile a variazioni anche in base a questo fattore.

Anche se non è un medicinale, il CBD può influenzare la pressione arteriosa; pertanto, prima di assumerlo in autonomia è sempre fortemente consigliato consultare un medico.

In conclusione

Il cannabidiolo da più parti viene descritto come un rimedio naturale all’ansia e all’insonnia. Questa tendenza potrebbe crescere ulteriormente se dovessero emergere nuovi studi scientifici e nuove prove a conferma dell’efficacia del CBD nel trattamento di queste condizioni patologiche.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La situazione più grave nel sottopassaggio ferroviario tra viale Guidoni e viale XI Agosto con la circolazione strozzata da un allagamento
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità