Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:50 METEO:FIRENZE20°36°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
venerdì 30 luglio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Scherma, Di Francisca: «Errigo emotiva». Velasco: «Dichiarazioni disgustose»

Lavoro giovedì 24 giugno 2021 ore 16:00

Vertenza TopLine, ricollocamento per 42 dipendenti

Con l’accordo viene raggiunto anche l’obiettivo della stabilizzazione a tempo indeterminato e tempo pieno per tutti i lavoratori



FIRENZE — Il Si Cobas Firenze, la GD Srl e la Iron&Logistics Srl hanno firmato un accordo congiunto che risolve positivamente la vertenza dei 42 dipendenti in appalto della TopLine. Il sindacato dopo quattro giorni di presidio ai cancelli, ha chiuso lo stato di agitazione e richiesto la chiusura dell’Unità di Crisi presso la Regione Toscana.

Le fasi della vertenza. In seguito allo stato di agitazione sindacale, la GD Srl aveva recesso il contratto di appalto con la TopLine per effettuare i dovuti controlli e nel frattempo per rivolgersi ad altra struttura logistica più precisamente la Iron&Logistics. Il sindacato aveva richiesto l’attivazione dell’Unità di Crisi della Regione Toscana e fatto appello a tutti i committenti per una soluzione positiva della vertenza che garantisse i livelli occupazionali dei 42 dipendenti.

L'accordo raggiunto prevede il ricollocamento dei 42 dipendenti della TopLine presso la stessa Iron&Logistics come dipendenti diretti della società e non più come lavoratori in appalto. I lavoratori inizieranno già da oggi a prestare servizio. Con l’accordo viene raggiunto anche l’obiettivo della stabilizzazione a tempo indeterminato e tempo pieno per tutti i lavoratori. La Iron&Logistics si impegna a garantire il rispetto del CCNL e ad effettuare periodiche verifiche con il sindacato.

Il commento del sindacato "L’accordo raggiunto è un risultato importante perché interviene ad “accorciare” la lunga catena di appalti e subappalti dove troppo spesso scompaiono diritti e dignità del lavoro. I lavoratori non saranno più lavoratori in appalto, ma dipendenti diretti. Non ci saranno più precari, ma saranno tutti assunti a tempo indeterminato. Non ci saranno più finti part-time, ma solo contratti a tempo pieno".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il corpo ormai senza vita rinvenuto la notte scorsa nei pressi degli orti sociali è di un uomo che era privo di documenti. Indaga la polizia
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Spettacoli

Attualità

Attualità