Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:15 METEO:FIRENZE19°  QuiNews.net
Qui News firenze, Cronaca, Sport, Notizie Locali firenze
sabato 16 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Canarie: terremoto di magnitudo 4,5 provoca nuovo fiume di lava, altri 300 evacuati

Attualità giovedì 27 maggio 2021 ore 16:33

Tram e bus si fermano per lo sciopero nazionale

I gestori del trasporto pubblico locale hanno reso note le fasce orarie garantite dal servizio in vista dello sciopero nazionale dei trasporti



FIRENZE — Uno sciopero è stato indetto a livello nazionale dalle segreterie sindacali Cgil Cisl e UIl per il rinnovo del Contratto di Autoferrotranvieri e Internavigatori scaduto da oltre tre anni. Braccia incrociate martedì 1 Giugno 2021.

Le segreterie provinciali di Firenze FILT-CGIL, FIT-CISL, UIL-TRASPORTI, FAISA CISAL ed UGL FNA hanno proclamato in Ataf uno sciopero di 24 ore.

Ataf ha sottolineato che "Le fasce di garanzia sono le seguenti: dalle 06.00 alle 9.00. Saranno effettuate le corse dei bus con partenza dai capolinea fino alle ore 08.59 e dalle 12.00 alle 15.00. Saranno effettuate le corse dei bus con partenza dai capolinea fino alle ore 14.59. Si informa che nel corso dell’ultima astensione collettiva proclamata in ATAF Gestioni S.r.l. dalle sigle sindacali in oggetto la percentuale di adesione registrata tra il personale viaggiante è stata del 33,75%".

Il vettore del trasporto su ferro, Gest, ha reso noto che per quanto riguarda il tram il servizio sarà garantito nelle sole fasce orarie 6 e 30 - 9 e 30 e dalle 17 alle 20.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il sinistro si è verificato a metà pomeriggio a ridosso di piazza Beccaria, provocando code anche a causa del restringimento di carreggiata
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Cronaca

Lavoro